Quantcast
Seriate, presidio in stazione contro il degrado: "Ascensori mai funzionanti e zero telecamere, ora basta" - BergamoNews
La protesta

Seriate, presidio in stazione contro il degrado: “Ascensori mai funzionanti e zero telecamere, ora basta”

Lo organizza la sezione della Lega venerdì 22 ottobre, a partire dalle 17. Il sindaco: "Inaccettabile che nel 2021 una città di 25 mila abitanti abbia una stazione sporca, pericolosa, non sorvegliata e con barriere architettoniche"

Seriate. Un presidio davanti alla stazione dei treni, per chiedere una stazione “sicura, efficiente e pulita”. Lo organizza la sezione della Lega di Seriate per venerdì 22 ottobre, a partire dalle 17.

Riqualificata solo due anni fa, la stazione versa in uno stato di “degrado e incuria inaccettabili – attaccano dal Comune -. È totalmente priva di manutenzione e pulizia, gli ascensori non sono mai entrati in funzione e non possono essere usati dalle persone fragili, anziani, diversamente abili e donne incinta”. E ancora: “L’unica obliteratrice di biglietti è fuori uso, i bagni sono chiusi e inaccessibili al pubblico e anche le telecamere promesse due anni fa non sono mai state installate”.

Queste, secondo l’amministrazione, sono solo alcune delle cose che non vanno. “Benché il sindaco Cristian Vezzoli abbia scritto lo scorso luglio a Rfi e al Ministro dei Trasporti Enrico Giovannini e siano state presentate interrogazioni parlamentari dal deputato Daniele Belotti e dalla senatrice Simona Pergreffi, – sottolineano – le ferrovie tacciono e la situazione peggiora ogni giorno”.

“È inaccettabile che nel 2021 una città di 25 mila abitanti come Seriate abbia una stazione sporca, pericolosa, non sorvegliata e con barriere architettoniche – commenta il sindaco Vezzoli -. Fa specie che dopo due anni dall’esecuzione dei lavori, gli ascensori per i disabili non funzionino e neppure siano state installate le tanto promesse telecamere. L’intera stazione si presenta quotidianamente sporca e completamente trascurata da FS tanto da poter dire che si stava meglio prima dei lavori per la messa in sicurezza. Abbiamo ritenuto di organizzare il presidio così da portare all’attenzione della collettività le pessime condizioni in cui versa la stazione di Seriate di cui le Ferrovie dello Stato si disinteressano da mesi: un simile comportamento è intollerabile”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI