Quantcast
Si schianta con l'auto a 24 anni, Bottanuco piange Leonardo Gerenzani - BergamoNews
La tragedia

Si schianta con l’auto a 24 anni, Bottanuco piange Leonardo Gerenzani

Il giovane stava tornando verso casa dopo aver trascorso una nottata in discoteca a Dalmine.

Brembate. È domenica mattina 17 ottobre, le prime luci dell’alba e la brina che bagna la campagna quando un’Alfa Romeo Giulietta che viaggia sulla provinciale che collega Osio Sotto a Capriate invade la corsia opposta, percorre quasi una cinquantina di metri, finisce sull’erba e poi finisce la sua corsa contro un palo di un’indicazione stradale.

Lo schianto è violento. Un automobilista assiste alla scena e chiama il 112. Sul posto arrivano un’automedica e un’ambulanza. Il personale medico però non può fare altro che constatare il decesso dell’automobilista al volante.

La vittima è Leonardo Gerenzani, 24 anni compiuti lo scorso 17 luglio, residente a Bottanuco. Il giovane stava tornando verso casa dopo aver trascorso una nottata con gli amici in discoteca a Dalmine. Sull’asfalto nessun segno di frenata, l’auto è filata liscia sull’asfalto e poi contro il cartello stradale senza mai rallentare.

Un elemento che spinge gli agenti della Polizia Stradale di Treviglio ad ipotizzare che Gerenzani abbia avuto un colpo di sonno o un malore. Anche se questa seconda possibilità viene esclusa da subito perché il 24enne non risulta avesse problemi di salute.

L’assenza di dubbi sulle cause dell’incidente stradale e non essendoci altre persone coinvolte, il sostituto procuratore di turno, Giampietro Golluccio autorizza l’immediata restituzione della salma di Leonardo Gerenzani ai familiari. Così il corpo del 24enne prima viene portato nella camera mortuaria del vicino policlinico San
Marco di Zingonia e poi al cimitero di Bottanuco.

Leonardo, che lavorava come magazziniere, lascia nel dolore la mamma Barbara Rossi, il papà Remo e le sorelle Lucrezia e Aurora.

“Spiace moltissimo perché da genitore immagino l’immenso dolore che prova la famiglia Gerenzani – commenta il sindaco Rossano Pirola -. Una giovane vita spenta nel fiore degli anni è una tragedia per tutta la comunità di Bottanuco e soprattutto per la sua famiglia che sta attraversando un momento che nessuno vorrebbe vivere. Sono davvero addolorato per questa tragedia”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
ambulanza notte
Domenica
Incidente all’alba: muore 24enne
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI