Quantcast
Dall’asilo alle superiori: alla Scuola Imiberg s’impara facendo - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Scuola IMIBERG

Bergamo

Dall’asilo alle superiori: alla Scuola Imiberg s’impara facendo

Conoscenza è la prima delle 8 parole della campagna “Una scuola straordinaria” della Scuola Imiberg

Conoscenza è la prima delle 8 parole della campagna “Una scuola straordinaria” della Scuola Imiberg, perché il compito principale della scuola è quello di trasmettere il sapere. Imiberg ha deciso di presentarsi con 8 parole, che sono le 8 caratteristiche che la rendono, appunto, straordinaria.

A conoscere si inizia subito e tutto è occasione di conoscenza: ad esempio, ai bambini della scuola dell’infanzia sono proposti tantissimi giochi diversi, che hanno sempre lo scopo di aggiungere un pezzettino in più, come quando, piano piano, senza pressioni né formalismi, si introducono i numeri contando gli spicchi dell’arancio della merenda, o quando la maestra chiede ai bambini “quanti siamo?”. Sono tutte occasioni per introdurre con naturalezza e gradualmente nuovi concetti.

Alla primaria il vissuto corporeo anticipa sempre l’introduzione di un concetto nuovo, così quando si parla di numeri e di misurazioni si va sul campo da calcio e lo si misura: quanti bambini è lungo il campo? E quanti metri?

Crescendo diventa fondamentale il metodo di studio, perché è necessario che ciascuno impari ad imparare. Così in prima media il come si studia, e come ognuno studia, è un passaggio cruciale. Passaggio che poi diventa anche una questione orientativa, perché arriva il momento di fare una scelta, e ognuno, aiutato dagli adulti, deve conoscere sé stesso (interessi, attitudini, doti, difficoltà) per scegliere consapevolmente.

Alle scuole superiori la conoscenza assume contorni più specialistici, in base all’indirizzo scelto i diversi oggetti del conoscere sono affrontati secondo la lente di ingrandimento, il punto di vista di ogni materia. Le materie diventano strumenti di lettura della realtà e dell’esperienza umana. La cosa più interessante è mettere insieme questi punti di vista attraverso progetti pluridisciplinari, come quando i ragazzi del liceo sportivo esaminano il fenomeno delle olimpiadi considerando i vari elementi coinvolti: della disciplina sportiva, delle scienze motorie, storico, letterario, linguistico, economico, giuridico… e la cosa potrebbe continuare.

All’istituto tecnico economico la conoscenza prende due connotati particolari: il conoscere da vicino realtà produttive, visitandole e incontrando gli imprenditori, curando le relazioni con chi è protagonista del mondo economico e l’imparare facendo, cioè provare a fare, sia con l’alternanza in azienda che con la costruzione di esperienze imprenditoriali proprie dei ragazzi. L’esempio più importante è il progetto di impresa che tutte le 4° ite ogni anno svolgono, nel quale i ragazzi sono chiamati ad ideare un prodotto, realizzarlo, farlo conoscere e metterlo in commercio.

L’Imiberg è al lavoro ogni giorno per produrre conoscenza e per trasmetterla ai suoi allievi, con strumenti e metodi sempre migliori. Sul sito web della scuola potete scoprire le altre 7 parole della campagna “Una scuola straordinaria.”, e molto altro. Per conoscere da vicino la scuola potete partecipare agli Open Day e agli altri eventi di scuola aperta che stiamo organizzando. Trovate tutte le informazioni aggiornate sul sito (www.imiberg.it).

Scuola Imiberg

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI