Quantcast
Nel giorno del 114º compleanno l'Atalanta sfida l'Empoli al Castellani per risalire la classifica - BergamoNews
Obiettivo champions league

Nel giorno del 114º compleanno l’Atalanta sfida l’Empoli al Castellani per risalire la classifica

Le gare contro i toscani non hanno mai regalato tanti gol ma la Dea vuole ribaltare le statistiche

L’Atalanta compie 114 anni dalla data di fondazione il 17 ottobre 1907 e per festeggiare vuole regalare la vittoria ai suoi tifosi. Una Dea incerottata e piena di defezioni si presenta al match del Castellani contro l’Empoli ridotta ai minimi termini. Considerando gli impegni in nazionale dei giocatori migliori, il ritorno a poco più di un giorno dal match dei sudamericani Musso e Zapata, gli infortuni di Djimsiti, Pessina, Hateboer e Gosens, la situazione non è delle migliori.

Alle 15 di domenica pomeriggio i bergamaschi scenderanno in campo in Toscana con l’obiettivo di recuperare il terreno perso dalle squadre impegnate nella lotta per la qualificazione alla prossima Champions League. Le dirette concorrenti sono state e saranno di scena in partite molto complesse, Lazio e Inter si sono rubate punti a vicenda nello scontro diretto dell’Olimpico di sabato mentre Juventus e Roma di sfideranno questa sera.

Guardando le statistiche dei precedenti in Serie A tra Empoli e Atalanta in casa degli azzurri il bilancio è in equilibrio: nove sfide ufficiali hanno fatto registrare tre vittorie per parte e tre pareggi. I padroni di casa hanno vinto negli unici tre incontri in cui hanno trovato la via della rete. La Dea non cade lontano da Bergamo in campionato da marzo, mese in cui ha incassato la sconfitta di Milano contro l’Inter. Da lì in poi per i nerazzurri sei successi e tre pareggi.

Inoltre gli uomini di Gasperini, che hanno collezionato un punto nelle ultime due uscite in Serie A, non restano a secco di trionfi per tre gare di fila da novembre 2020. La striscia iniziò con un pareggio proprio contro l’Inter come in questo caso. Quando si affrontano Empoli e Atalanta al Castellani non si assiste mai a molti gol, eccezion fatta per l’ultimo precedente nel novembre 2018 vinto 3-2 dai toscani.

Per ribaltare questa statistica e ritrovare la prolificità degli anni scorsi il tecnico di Grugliasco dovrebbe scegliere il tridente composto da Malinovskyi, Pasalic e Muriel. A centrocampo probabile panchina per Freuler a vantaggio di De Roon e Koopmeiners. Sulle fasce confermati Zappacosta e Maehle mentre in difesa dovrebbero partire dall’inizio Palomino, Toloi e Demiral con Lovato pronto a giocarsi le sue chance. In porta ballottaggio MussoSportiello con il secondo favorito.

Andreazzoli riproporrà sicuramente il 4-3-1-2. Tra i pali Vicario, a comporre la linea difensiva Stojanovic, Romagnoli, Tonelli e Marchizza. Sulla mediana l’allenatore dovrebbe scegliere l’ex di turno Haas, Stulac e Henderson. Alle spalle delle due punte Mancuso e Di Francesco potrebbe riprendersi una maglia da titolare Bajrami.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI