Quantcast
L'Atalanta travolge l'Empoli 4-1 al Castellani e ottiene tre punti d'oro, standing ovation Ilicic - BergamoNews
Vittoria rotonda

L’Atalanta travolge l’Empoli 4-1 al Castellani e ottiene tre punti d’oro, standing ovation Ilicic

Successo meritato della Dea con un punteggio forse troppo ampio per quanto messo in mostra dagli uomini di Andreazzoli

Quale modo migliore per festeggiare il 114° compleanno della sua storia se non con una vittoria? L’Atalanta più bella di tutta la stagione si schianta in trasferta sull’Empoli con il risultato di 4-1. Ritorna al successo al Castellani la formazione di Gasperini che era alla ricerca disperata di una prestazione convincente per affrontare il big match di mercoledì contro il Manchester United con le giuste motivazioni.

I bergamaschi hanno convinto tutti grazie all’ottimo gioco di squadra, agli acuti dei singoli e alla condizione di forma che finalmente sembra essere arrivata al top. La gara prende il via regalando subito le prime emozioni. Gli orobici si spingono in avanti senza timori e trovano la rete del vantaggio: azione costruita alla perfezione da Ilicic, servizio per il movimento incontro di Muriel che fa la sponda, lo sloveno si inventa una combinazione con il supporto di Pasalic per tagliare i difensori e una volta pescato a due passi dalla porta di Vicario il numero 72 insacca.

Si capisce subito che l’estro del fantasista è particolarmente ispirato nel pomeriggio del Castellani e la conferma arriva quando si inventa un mancino a giro da stropicciarsi gli occhi. L’estremo difensore avversario non può far altro che guardare la sfera gonfiare la rete. La fase difensiva dei ragazzi di Gasperini non è granitica come dimostrato in altre circostanze e i contropiedi fanno male, come quello propiziato dal lancio millimetrico di Stulac per la corsa di Di Francesco che fredda Musso con un diagonale chirurgico.

La fine del primo tempo non placa la propulsione offensiva dell’Atalanta che torna in campo e trova il tris: Koopmeiners pennella la sfera sulla testa di Pasalic, il quale la rimette al centro per l’arrivo di Zapata anticipato da Viti che fa autogol. Il var concede un calcio di rigore ai nerazzurri per un intervento ai danni di Zappacosta. Sul dischetto si presenta Ilicic che calcia alle stelle mancando l’appuntamento con la tripletta. Poker solo rimandato perché nel finale Zapata in spaccata sfrutta l’assist al bacio di Pasalic e realizza il suo centesimo gol in Serie A. Il bomber di Cali diventa così il primo colombiano a tagliare questo traguardo.

Tre punti di fondamentale importanza per una Dea che festeggia il suo compleanno tornando in corsa per un posto in Champions League.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
ilicic empoli atalanta (Getty Images)
Appunti&virgole
La lezione del Professor Ilicic: Atalanta, così si vince l’emergenza
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI