Quantcast
Seriate dedica un monumento ai Marinai d’Italia - BergamoNews
S'inaugura domenica

Seriate dedica un monumento ai Marinai d’Italia

Nel parco comunale di via Dante. Richiesta ai cittadini l'esposizione del tricolore

Seriate. Per mantenere viva la memoria per i Marinai caduti e trasmettere ai giovani e alla comunità i valori della cultura e delle tradizioni marinare, domenica 17 ottobre, nel parco comunale monsignor Angelo Paravisi, in via Dante, sarà inaugurato il monumento in onore dei Marinai d’Italia. La realizzazione dell’opera commemorativa è stata proposta all’Amministrazione comunale dall’associazione Nazionale Marinai d’Italia – Gruppo M.O.V.M. Ugo Botti di Bergamo per far comprendere che dall’amore per il mare si possono trarre occasioni di arricchimento etico, morale e culturale, essendo il mare anche un punto d’incontro di popoli, culture e religioni diverse.

“Ringrazio i marinai di Seriate e di Bergamo per aver onorato la città di Seriate con questo monumento che ricorda tutti i marinai di Italia. Seriate è vicina e esprime gratitudine per tutte le persone che hanno prestato servizio militare e servito la patria. Questo monumento ci dice che i marinai restano legati ai loro valori e alla loro divisa sempre – dichiara il sindaco Cristian Vezzoli –. Nel parco Mons. Angelo Paravisi, di fronte alla scuola Cesare Battisti, accanto al monumento dei bersaglieri e dei carristi, ci sarà l’ancora dei marinai di Seriate e Bergamo a ricordare questa specialità delle forze armate italiane. È un onore per me inaugurare questo monumento che entrerà a far parte della storia seriatese”.

Per l’inaugurazione sono attesi circa 250 marinai, appartenenti alle 4 delegazioni dell’associazione nazionale Marinai d’Italia della Lombardia che sfileranno per le strade di Seriate, accompagnati dalla banda musicale di Tavernola bergamasca. Il corteo partirà verso le 10 dalla Casa delle Associazioni per poi dirigersi al parco di via Dante passando per via Alberto da Giussano, via Marconi e il piazzale del cimitero, dove sarà deposta una corona d’alloro al monumento dei Caduti. L’arrivo al parco comunale monsignor Paravisi è previsto per le 11. Prima dell’inizio del cerimoniale di inaugurazione saranno deposte delle composizioni floreali ai monumenti già presenti dedicati alle altre forze armate. Seguirà l’alza bandiera, l’esecuzione del silenzio, la deposizione della corona alla nuova opera commemorativa e gli interventi delle autorità civili, religiose e militari.

Per l’occasione l’Amministrazione comunale chiede ai cittadini di esporre il Tricolore lungo via Dante.

“L’inaugurazione del monumento ai Marinai d’Italia a Seriate, una terra lontana dal mare ma che al mare ha dato tanti uomini, potrebbe sembrare una cosa strana: molti ci chiedono cosa c’entrano i Marinai in una provincia, quella bergamasca, dove il mare non c’è. Noi rispondiamo che, contrariamente a quanto si pensi, la Lombardia, e soprattutto questa provincia, ha dato alla Marina Militare molti più uomini che altre Provincie costiere – dichiara il tenente di vascello Ernesto Greco -. Molti di questi uomini sono caduti nell’adempimento del loro dovere nelle guerre, nelle missioni di pace, a bordo dei mezzi navali e a terra. Questo monumento vuole ricordare i Caduti del Mare ed essere un simbolo di storia, di impegno e di sacrificio. Questa iniziativa, voluta fortemente da tre Soci dell’A.N.M.I. di Bergamo, il consigliere Giuseppe Chiodini, il consigliere Giuseppe Pasta e il marinaio Renato Fumagalli, cittadini di Seriate, e appoggiata dal loro Gruppo di appartenenza, si pone diversi obbiettivi: ricordare i Caduti del Mare di questa città, di quelle vicine e dell’Italia tutta; trasmettere ai giovani l’amore per il mare e far loro comprendere che da esso possono trarre occasione di arricchimento etico, morale e culturale per le opportunità che il mare può offrire anche come punto d’incontro di popoli, culture e religioni diverse; ricordare che tutti i giorni la Marina Militare Italiana, in nome dell’Italia tutta e sotto la sua gloriosa bandiera, opera con quotidiano impegno e silenzioso orgoglio e ricordare a chi ha prestato servizio in marina che ‘una volta marinaio sei marinaio per sempre’».

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI