Quantcast
Accademia bergamasca acconciatori: nuova sede e ingresso nella Lia - BergamoNews
Si investe sul futuro

Accademia bergamasca acconciatori: nuova sede e ingresso nella Lia

"Il 95% dei nostri allievi trova lavoro e quasi il 100% apre un'attività in proprio"

Bergamo.L’università dei parrucchieri” compie 52 anni. Fondata a Bergamo nel 1969, l’Accademia Bergamasca Acconciatori (Aba) ha formato sino ad ora circa 2.700 studenti: il 95% ha trovato lavoro durante i 4 anni del corso post-diploma, e quasi il 100% ha aperto un’attività in proprio. Fra gli allievi della scuola ci sono parrucchieri del Festival del Cinema di Venezia, del Festival di Sanremo, ma anche degli attori del teatro Donizetti, solo per citarne alcuni. Numeri e carriere che raccontano di un forte legame fra Accademia e mercato del lavoro, e che hanno spinto l’associazione ad investire sul futuro con una nuova sede, nuovi corsi e – soprattutto – con l’ingresso nella Lia (Liberi imprenditori associati) Bergamo.

L’associazione di categoria Lia – attiva sul territorio dal 1999, 4.000 gli associati – ha deciso di includere l’Accademia apprezzandone la grande capacità di impostare il percorso formativo sull’ingresso, diretto, nel mondo del lavoro. Dal canto suo, l’Accademia bergamasca acconciatori ha scelto di aderire alla Lia per godere del grosso sostegno e della riconoscibilità che l’associazione garantisce ai suoi associati. Un’unione che ha come unico obiettivo quello di non disperdere l’esperienza, di successo, dell’ ”università dei parrucchieri” ma anzi di rilanciarla, in stretto legame con il territorio.

L’Accademia Bergamasca Acconciatori offre ai suoi allievi un percorso formativo di quattro anni: percorso a cui possono accedere tutte le persone che hanno già ottenuto un diploma da parrucchiere. Il corso è, sin dal primo anno, interamente costruito sull’ingresso degli studenti nel mondo del lavoro, fornendo loro tutti gli insegnamenti necessari per essere pronti all’inserimento, o – come succede nella stragrande maggioranza dei casi – all’avvio di un’attività. Le lezioni sono, quindi, laboratori: i docenti (una dozzina, tutti volontari, tutti ex alunni, tutti parrucchieri professionisti titolari di saloni ben avviati nella Bergamasca) insegnano tagli, pieghe, raccolti, tinte. Gli studenti imparano lavorando, dapprima su teste modello, poi su clienti (amici, familiari, volontari) in Accademia. Ampio spazio viene dedicato anche all’insegnamento della gestione d’impresa, con laboratori tenuti da esperti commercialisti, ma anche della psicologia, con lezioni tenute da psicologi.

accademia acconciatori

 

A partire da lunedì 18 ottobre, grazie all’adesione alla Lia, la sede della scuola si sposta da via Zanica a via Cavalieri di Vittorio Veneto 6, a Bergamo: Lia ha infatti messo a disposizione dell’Accademia uno spazio di 400 metri quadri recentemente ristrutturato, dove insegnanti e allievi potranno lavorare in ambienti più ampi e funzionali. L’inaugurazione della nuova sede, giovedì 14 ottobre, ha fornito l’occasione per presentare i nuovi spazi, ma anche per annunciare la collaborazione fra Lia e Aba, facendo un bilancio delle attività sin qui svolte e illustrando le novità che verranno introdotte grazie all’unione fra le due realtà bergamasche.

Valeriano Pesenti, presidente dell’Accademia, spiega: “In molti casi gli studenti che ottengono il diploma di parrucchiere al termine di un corso d’istruzione superiore non sono realmente pronti a lavorare. Non hanno maturato abbastanza esperienza, durante la scuola non è stato dedicato abbastanza tempo a far imparare loro il mestiere, non tanto sui libri, quanto sui clienti. Il percorso in Accademia punta invece tutto sui laboratori, sulla conoscenza pratica: i nostri allievi hanno costantemente le mani in pasta, per così dire. Questo perchè il mercato ha bisogno di figure già avviate e ben formate: non a caso l’Accademia riceve, perfino in questo periodo post-pandemico, telefonate quotidiane di titolari di saloni interessati ad assumere come apprendisti i nostri allievi. Parliamo di saloni bergamaschi ma anche bresciani e milanesi, professionisti che hanno già toccato con mano le capacità dei nostri allievi. Nessuno degli studenti dell’Accademia è mai rimasto senza lavoro al termine dei 4 anni. Anzi, quasi tutti vengono assunti prima di finire il corso. Ora, grazie alla nostra adesione alla Lia, potremo fare il salto di qualità: la nostra piccola associazione potrà contare sull’esperienza di Lia per strutturarsi meglio, per ricevere i servizi di gestione d’impresa che solo un’associazione di categoria come la Lia può offrirci”.

accademia acconciatori

 

Commenta Marco Amigoni, presidente della Lia: “L’Accademia Bergamasca Acconciatori entra ufficialmente a far parte di Lia per più ragioni. La prima è che ne condividiamo il format di successo: uno degli ostacoli che i ragazzi trovano all’ingresso nel mondo del lavoro e, per contro, con cui le aziende si trovano ad avere a che fare quando vogliono assumere è la mancanza di competenze pratiche. Il mercato di questo settore, ma non solo, ha bisogno di allievi preparati, che conoscono il mestiere e l’hanno imparato non solo sui libri. Ecco, i parrucchieri che seguono l’Aba e escono dall’Accademia, sono talmente ben formati da essere estremamente richiesti dai saloni e dai professionisti. In alcuni casi, vengono assunti perfino dai loro stessi insegnanti, tutti parrucchieri di grande esperienza. E’davvero un format innovativo quello dell’Aba, che potremmo mutuare per altre categorie. Inoltre, crediamo nel legame che questa scuola ha con il territorio bergamasco, per cui è diventata un indubbio punto di riferimento. Il nostro percorso insieme è appena iniziato, e porterà all’attivazione di nuove attività. Fra le altre, l’apertura di corsi di specializzazione rivolti ai professionisti che già lavorano”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI