Quantcast
Confindustria, rinviata la fusione tra Bergamo e Lecco-Sondrio - BergamoNews
Lo stop

Confindustria, rinviata la fusione tra Bergamo e Lecco-Sondrio

Il progetto aveva subito un primo stop a fine settembre: oggi l'annuncio congiunto e le spiegazioni dei due presidenti dello stop alle trattative

Bergamo. In un processo di fusione nato per creare una realtà rappresentativa di quasi duemila imprese e centoventimila addetti era possibile che si potesse incorrere un periodo di stallo che potesse far pensare anche a una rottura definitiva: è successo alla fine di settembre, quando le trattative tra Confindustria Bergamo e i colleghi di Lecco-Sondrio si erano improvvisamente arenate.

Difficoltà considerate al momento insormontabili: questo matrimonio non è prossimo a essere celebrato. E in tarda mattinata, mercoledì, i due presidenti Stefano Scaglia e Lorenzo Riva spiegheranno il perché.

L’idea era nata e subito partita a vele spiegate all’inizio dell’anno, in tempi non di certo favorevoli per l’economia: nell’ottica di una riduzione dei costi e di una maggiore efficienza, ma anche della costituzione di un gruppo più forte a livello nazionale, i rispettivi consigli generali lo scorso 25 gennaio avevano siglato un protocollo che di fatto era stato il primo passo formale.

Il progetto basava i suoi presupposti sulla forte interconnessione dei due territori, che condividono diverse peculiarità: la vocazione manifatturiera, l’intensa specializzazione meccanica, l’alta propensione all’internazionalizzazione.

In particolare, il settore manifatturiero esprime a Bergamo, a Lecco e a Sondrio rispettivamente il 32%, il 35,8% e il 19,8% del valore aggiunto, l’industria meccanica dà lavoro rispettivamente al 56%, al 69,4% e al 37,7% di addetti sul totale della manifattura e l’export vale rispettivamente il 48%, il 46,7% e il 14,7% del totale del valore aggiunto.

A Confindustria Bergamo sono associate circa 1.200 imprese che danno lavoro a 83.600 dipendenti, a Lecco-Sondrio, circa 710 imprese per 35.000 dipendenti.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI