Quantcast
La Valtellina spa nomina un amministratore delegato: è Marzia Ostuni - BergamoNews
Gorle

La Valtellina spa nomina un amministratore delegato: è Marzia Ostuni

La nomina è particolarmente significativa considerando che Valtellina, in 85 anni di storia, non aveva mai inserito nel suo organigramma la figura di un Ad.

Valtellina SpA, realtà con sede a Gorle, che si posiziona ai vertici in Italia nel settore dei servizi di installazione e manutenzione per infrastrutture di telecomunicazione, reti elettriche e networking, ha deciso di nominare il suo amministratore delegato, che entrerà in carica il 15 ottobre.

La nomina è particolarmente significativa considerando che Valtellina, in 85 anni di storia, non aveva mai inserito nel suo organigramma la figura di un Ad. I ruoli di vertice dell’azienda sono stati in questi anni ricoperti direttamente da esponenti della famiglia Valtellina: il presidente, Gianpietro Valtellina (figlio del fondatore) e gli amministratori Roberto Armando (fratello di Gianpietro) e Cesare (figlio di Gianpietro).

La scelta di nominare un Ad, attentamente ponderata, testimonia la precisa volontà del CdA di delegare funzioni strategiche a un manager che coadiuvi con le sue competenze ed impegno un’evoluzione dell’azienda estremamente significativa, caratterizzata da una crescita importante delle attività e quindi da ulteriori necessità di gestione e controllo, in relazione alla produzione, alla filiera delle forniture e delle collaborazioni, fino alle relazioni con i mercati e gli stakeholder, oltre naturalmente al new business.

Il positivo trend di sviluppo dell’azienda in questi ultimi anni, accompagnato da un parallelo aumento delle risorse umane (i dipendenti in Italia sfiorano oggi le 1500 unità, all’estero le 1000 unità) è conseguenza prima di tutto della forte crescita della domanda di servizi per installazioni infrastrutturali su reti fisse (fibra) e mobili (5G), una domanda destinata a svilupparsi ulteriormente grazie ai piani governativi connessi al PNRR e alla necessità di digitalizzazione del sistema Paese.

Inoltre Valtellina sta diversificando sempre più le sue capacità di intervento anche in settori sinergici alle TLC, fra cui le necessità di installazione tecnologica di apparati e infrastrutture in campi direttamente collegati all’evoluzione 4.0 e alla transizione ecologica e digitale, come smart manufacturing, smart cities, smart mobility, IoT.

All’interno di queste articolate dinamiche espansive, l’azienda ha ritenuto ora più che mai fondamentale avere un proprio AD, che risponderà direttamente al Presidente e al CdA. Sempre in questa logica si colloca la scelta della persona chiamata a questo ruolo, che concilia l’esperienza e i valori della consolidata tradizione di lavoro di Valtellina, con la visione di programmi e progetti innovativi, adeguati alle nuove sfide di mercato e di crescita dell’azienda stessa.

Il ruolo di Amministratore delegato è stato affidato a Marzia Ostuni, 45 anni, laureata in Economia e Commercio all’Università la Sapienza di Roma, manager di consolidata esperienza che ha già ricoperto incarichi di responsabilità nel Gruppo Valtellina.

Nell’assolvere alla mission di grande responsabilità, l’Ad potrà contare su vaste competenze ed esperienza trasversale principalmente nei settori Telecomunicazioni, Information Technology, Aerospace & Defense e Financial Services.

Nel suo percorso professionale, Marzia Ostuni ha ricoperto diverse posizioni manageriali apicali, in Italia e all’estero, in importanti aziende nazionali e multinazionali, sia nell’industria privata che presso istituzioni pubbliche, operando in ruoli di crescente responsabilità, anche alla guida di importanti programmi di trasformazione e operazioni straordinarie. Già Country Manager nel Gruppo Valtellina, è stata, tra l’altro, Direttore Planning & Control e Risk Management e Head of Network Efficiency in TIM Brasil, CEO in doSolutions, Chief of Planning & Control e Group CIO in Invitalia, Direttore Strategy, Planning & Control e ICT in Vitrociset, Customer Engagement Manager in SAP Italy.

In merito alla nomina, la nuova Ad ha dichiarato: “Sono entusiasta di lavorare al fianco del presidente, commendatore Gianpietro Valtellina, e supportare la famiglia Valtellina in questo progetto di crescita che ha l’obiettivo di rafforzare una realtà imprenditoriale già di successo e farla evolvere verso un ruolo di ancora maggiore rilevanza nel mercato di riferimento, in un contesto che pone grandi sfide e opportunità. Sono orgogliosa di poter guidare l’evoluzione di un’Azienda che svolge un ruolo importante nel settore dei servizi infrastrutturali e intende adeguarsi all’evoluzione globale per continuare a generare valore per il Paese, perseguendo l’innovazione richiesta dal mercato e facendo tesoro dei propri valori e delle competenze costruite in oltre 80 anni di storia.”

Da parte dell’azienda e a nome del CdA, il presidente Gianpietro Valtellina ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti di questo importante passo che riguarda i vertici del nostro organigramma aziendale. Abbiamo ritenuto questo il momento ideale per farlo, per diverse ragioni: prima di tutto per creare un riferimento competente e autorevole per guidare al meglio una crescita molto significativa della realtà Valtellina. Conosciamo da tempo il valore di Marzia Ostuni, una donna e una professionista di grande spessore professionale ed umano. Siamo convinti, come CdA e famiglia Valtellina, che saprà fare un lavoro straordinario. Noi le saremo vicini e la coadiuveremo in tutti gli aspetti di questo impegno, strategico per il nostro futuro e per quello dei nostri dipendenti e delle loro famiglie, in uno scenario economico e di mercato decisamente profittevole, ma anche sempre più complesso”.

Valtellina S.p.A.

è una società con oltre 80 anni di storia e animata da una costante volontà di innovazione. L’azienda opera con i più importanti player delle TLC ed è una certezza per lo sviluppo delle reti fisse in banda ultralarga e reti mobili (5G). Fa inoltre tesoro di queste competenze in settori sinergici alle TLC. Spiccano in tal senso le infrastrutture di viabilità e trasporto (ferrovie, strade, aeroporti, etc.), con molteplicità attività di installazione apparati IT e ICT in varie location, fra cui le innovative “smart road”. L’attenzione alla “green economy” è confermata anche dalle attivitàriguardanti la realizzazione di stazioni di ricarica per veicoli elettrici e sistemi d’illuminazione a led, particolarmente apprezzati dalle amministrazioni pubbliche. Inoltre Valtellina ha puntato con decisione a rafforzare il suo posizionamento di mercato nei settori di Industry 4.0, smart manufacturing, smart cities e Internet of Things (l’azienda fa parte di Intellimech – Consorzio della meccatronica e di AFIL – Associazione Fabbrica Intelligente Lombarda).
Sempre su queste basi opera V.Tech – Technological Division of Valtellina, che ha sede presso Kilometro rosso Innovation district e sviluppa ricerca applicata, con soluzioni innovative rivolte al mercato dell’industria manifatturiera e dei servizi.

Alcuni dati

Fatturato/produzione 2020: 254 milioni di euro di cui 203 sviluppati da Valtellina SpA
Sedi in Italia: 28
Sedi all’estero: Argentina, Brasile, Romania
Organico in Italia: 1500 addetti
Organico all’estero: 1000 addetti

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI