Quantcast
Bergamo spera in un futuro più sostenibile: arriva in aiuto lo spazio - BergamoNews
Il progetto urban forest

Bergamo spera in un futuro più sostenibile: arriva in aiuto lo spazio

Presentato a BergamoScienza il progetto dell’Esa che permetterà a un gruppo di città pilota, tra cui Bergamo, di utilizzare i dati satellitari per monitorare e migliorare la qualità del verde, dell’acqua e dell’aria

Bergamo. Sabato 9 Ottobre al Teatro Sociale di Bergamo nell’ambito di BergamoScienza è stato presentato il progetto Urban Forest, ideato dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA).

All’incontro sono intervenuti Ilaria Zilioli, la dottoressa bergamasca Legal Officer dell’ESA, e in diretta streaming, l’ingegner Stefano Ferretti, responsabile del progetto Urban Forest per il Direttorato dell’Osservazione della Terra dell’ESA.

Il progetto pilota, ancora in corso, svilupperà un sistema di rilevazione satellitare per migliorare il monitoraggio, la manutenzione, la salvaguardia e la progettazione delle aree urbane, coinvolgendo una rete di città, tra cui Bergamo.

Spiega Ilaria Zilioli: “Oggi per la prima volta da quando mi occupo di Spazio a BergamoScienza, parliamo proprio della nostra città. Tutto ciò nasce da una iniziativa di solidarietà che l’Agenzia Spaziale Europea ha voluto mettere in atto, in forma gratuita, nei confronti della nostra città che è stata così violentemente colpita dal Covid 19”.

Quindi il progetto Urban Forest, che riguarda la piantumazione e la valorizzazione del verde per la generazione di ossigeno, è sembrato all’ESA un bel regalo da fare ai bergamaschi, così tragicamente provati durante la pandemia proprio dalla mancanza di ossigeno.

Se è vero che le attività dallo Spazio servono per osservare il nostro sistema solare, per capire chi siamo e da dove veniamo e come si è originato il nostro pianeta, però è altrettanto vero che molto più spesso i satelliti monitorano il nostro pianeta.

Le tecniche satellitari sono state utilizzate durante la pandemia per creare una consapevolezza maggiore dell’impatto che le attività umane possono avere sull’ambiente. I dati satellitari hanno dimostrato settimana dopo settimana una riduzione senza precedenti delle aree inquinate dopo il lockdown, imposto per contenere la diffusione del covid 19 in tutto il mondo.

Bergamoscienza Urban forest Ziliani Ferretti

 

I dati raccolti dal Sentinel 5P, satellite del programma europeo Copernicus, mostrano una forte riduzione globale del biossido di carbonio, uno dei gas inquinanti più dannosi per la salute.

Come spiega Stefano Ferretti, il 17% dei gas che hanno impatto sul cambiamento climatico sono determinati dalla insufficiente capacità di rigenerazione che avevano le foreste in passato. Purtroppo il nuovo trend è quello di avere una popolazione mondiale sempre più urbanizzata e questo porterà anche una ulteriore cementificazione.

Per contrastare gli effetti negativi di questo fenomeno, nasce l’idea delle Foreste Urbane.

A Milano l’architetto Boeri, con il quale l’ESA collabora, ha realizzato un edificio ricoperto di piante e di arbusti, fino a farlo divenire una piccola foresta urbana. Questo è solo un esempio di quello che le città dovrebbero fare per aumentare la presenza di alberi nelle zone urbane, fondamentale per contrastare l’inquinamento e il surriscaldamento, che crea pericolose isole di calore.

Purtroppo abbiamo osservato in questi ultimi mesi dei record straordinari nell’aumento della temperatura nelle città. In particolare a Bergamo è stato registrato un grado e mezzo in più rispetto alla media degli anni precedenti.

In questo senso i satelliti sono lo strumento nuovo non solo per verificare lo stato di salute del verde ma anche per elaborare preziosi dati che potrebbero servire a sviluppare politiche ambientali e industriali più sostenibili, per città più verdi e più sane.

Il commiato di Ilaria Zilioli è un arrivederci: “Speiamo di poter tornare anche con l’ingegner Ferretti a parlare soprattutto dei risultati di questo progetto Urban Forest che ha visto coinvolta la nostra città di Bergamo “.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI