Quantcast
L'impresa di Toby, il toro in fuga si ferma all'hotel di Bratto - BergamoNews
La folle corsa

L’impresa di Toby, il toro in fuga si ferma all’hotel di Bratto video

L'animale di dieci quintali si è infilato nel giardino del Milano Alpen spa: ci sono volute cinque ore e due dosi di sedativo per caricarlo sul camion. Ora è una star del web

Castione della Presolana. Ormai è una star del web e l’hotel Milano Alpen spa di Bratto lo ha scelto come testimonial d’eccezione. Si tratta di Toby, un toro di dieci quintali che martedì ha movimentato il pomeriggio piovoso di Castione della Presolana.

Nonostante l’acqua infatti, era giunto il momento di scendere dall’alpeggio per le mandrie che hanno trascorso l’estate in alta montagna. Due per la precisione, che hanno sempre vissuto insieme, tranne nei mesi più caldi, quando il pastore le ha divise tra i prati bassi e quelli alti.

Mercoledì si sono riunite nella discesa verso Castione e i due tori, che non si vedevano da un po’, hanno iniziato a scornarsi. Si sono rincorsi per più di quattro chilometri lungo la strada che porta al paese e, intorno alle 15.30, si sono infilati nel giardino dell’hotel di lusso di Bratto.

“Ero al ricevimento quando ho visto comparire i due tori – racconta Fabio Iannotta, proprietario e direttore generale del Milano -. Si puntavano, pronti a fronteggiarsi, ma è subito arrivato il pastore, che tra l’altro conosciamo bene: con le jeep ha bloccato l’uscita cercando di calmare gli animali e di farli salire all’interno del mezzo per il trasporto dei bovini. Sono riusciti a bloccarne uno e lo hanno portato via, ma Toby non ne voleva sapere. Era agitato, girava per il giardino schivando il pastore, si fermava a brucare l’erba”.

Iannotta e il personale guardavano divertiti la scena, così come due clienti che soggiornavano nell’albergo. “Ci ha anche concimato il giardino – racconta ridendo -. Alla fine è dovuto intervenite il veterinario che gli ha somministrato una dose di sedativo, ma non ha funzionato. Toby non era intenzionato a lasciare l’hotel”.

Dopo una seconda dose di tranquillante, il toro è diventato più docile e il pastore è riuscito a caricarlo sul camion per portarlo alla stalla. Ci sono volute cinque ore per convincerlo: entrato in giardino verso le 16, se n’è andato alle 21 passate.

Le foto dell’impresa di Toby sono state postate sulle pagine social dell’hotel Milano: “Ci ha fatto guadagnare un sacco di like – conclude Fabio Iannotta -. Abbiamo fatto una serie di storie su Instagram che hanno avuto molto successo. Chi le ha guardate ci chiedeva notizie di Toby e abbiamo rassicurato tutti che il nostro amico sta benone, soprattutto dopo aver soggiornato da noi!”.

 

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI