Quantcast
Alzano Viva: “Bertocchi e Zanchi non convincono” - BergamoNews
Amministrative

Alzano Viva: “Bertocchi e Zanchi non convincono”

I componenti dell’Associazione Alzano Viva e Alzano Viva Nowak Sindaco commentano il risultato delle elezioni amministrative

Alzano Lombardo. Alle elezioni amministrative di domenica 3 e lunedì 4 ottobre Camillo Bertocchi è stato confermato sindaco. Conquistando il 63,24% dei voti, ha prevalso sullo sfidante, Mario Zanchi, che ha raccolto il 36,76% dei consensi.

Commentando l’esito della tornata elettorale, i componenti dell’Associazione Alzano Viva e Alzano Viva Nowak Sindaco, gruppo che nello scorso mandato era stato tra i banchi della minoranza mentre questa volta ha deciso di non candidarsi assumendo la forma di cittadinanza attiva, scrivono che “Bertocchi e Zanchi non convincono Alzano”.

“Bertocchi – si legge in una nota inviata dall’Associazione Alzano Viva e di Alzano Viva Nowak Sindaco – gioisce ma prende gli stessi voti ha preso nel 2014 e nel 2016. Non fa nessun passo avanti, anzi… Si tiene stretti solo i voti raccolti dai suoi fedelissimi: sono 3.510 su 11.037 aventi diritto, il 31,8%. Dunque, il 70% dei cittadini alzanesi che possono votare non si riconosce nel nuovo sindaco. Ci piacerebbe che da questa consapevolezza derivassero una minore arroganza rispetto al mandato appena trascorso, ed una maggiore capacità di ascolto. Alzano Viva sarà presente sul fronte della Cittadinanza Attiva rappresentando istanze dei cittadini per le quali chiediamo la dovuta attenzione”.

“Quanto a Zanchi – continua la nota – ha tutta la responsabilità della disfatta elettorale del mondo progressista. Ha condotto il dialogo con Alzano Viva, rappresentando il PD in prima persona, senza nessuna volontà né inclusione né di mediazione. Aveva 1507 voti nel 2016 e ora ne prende solo 536 in più, nonostante i 1.554 lasciati liberi dalla desistenza responsabile di Alzano Viva. La sua tessera PD, spacciata per civismo, non riesce a nascondere la strumentalità di facciata dell’operazione messa in piedi per escludere Alzano Viva.
Ha allontanato il civismo per volontà precisa e il risultato è questo: la gente non lo ha votato.
È il peggior risultato degli ultimi trent’anni.
Anche da Zanchi e dal PD locale ci attendiamo una riflessione critica importante rispetto a questo disastro”.

“Malgrado la tristezza del risultato – concludono – Alzano Viva guarda al futuro con determinazione. Dopo aver fatto una scelta impegnativa per il proprio futuro di militanza politica, l’associazione ha già cominciato il proprio lavoro di progettualità con enti e soggetti del territorio. Guardiamo avanti e ci saremo, per tutti coloro che ora non hanno voce”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI