Quantcast
Capriate, in possesso di cocaina tenta la fuga in moto: arrestato 46enne - BergamoNews
Martedì sera

Capriate, in possesso di cocaina tenta la fuga in moto: arrestato 46enne

Alla vista dei militari dell'Arma si è dato subito alla fuga, da piazza Cleopatra fino a Brembate: nel tragitto ha provato a disfarsi di tutta la droga

Capriate San Gervasio. Alla vista dei carabinieri si è dato alla fuga a bordo di una moto, percorrendo a tutta velocità le strade tra Capriate San Gervasio e Brembate e disfandosi di diverse dosi di cocaina lungo il tragitto: raggiunto e fermato dopo un breve inseguimento, è stato arrestato.

Durante un controllo del territorio volto a contrastare proprio lo spacco di sostanze stupefacenti nella zona della pianura bergamasca, i militari della stazione di Capriate San Gervasio hanno notato un uomo in sosta con il proprio ciclomotore nei pressi della Chiesa di piazza Cleopatra, luogo abitualmente frequentato da giovani e da turisti.

All’atto del controllo, però, il soggetto si è dato immediatamente alla fuga riuscendo a percorrere oltre quattro chilometri in direzione Brembate e cercando di dileguarsi prima tra i pedoni di Crespi e poi nel traffico extra-cittadino congestionato dalla pioggia.

Una fuga pericolosa, durante la quale con manovre azzardate ha messo a rischio l’incolumità delle persone presenti in piazza Cleopatra e degli altri utenti della strada incrociati lungo il tragitto: raggiunto e bloccato in via Buffalora a Brembate, il 46enne alla guida è stato immediatamente arrestato e identificato.

Si tratta di A.A., cittadino marocchino irregolare sul territorio nazionale e pregiudicato per reati legati agli stupefacenti: durante l’inseguimento è stato notato lanciare diverse dosi di cocaina che nascondeva nella tasca del giubbotto lungo la strada, la maggior parte delle quali schiacciate dalle auto in transito.

I carabinieri sono riusciti a recuperare circa 10 grammi: la droga era con ogni probabilità destinata allo spaccio su piazza a Capriate e nei comuni limitrofi.

Dopo le formalità di rito, come disposto dal Sostituto Procuratore della Repubblica di Bergamo, l’arrestato è stato accompagnato presso le camere di sicurezza della Compagnia di Treviglio in attesa della celebrazione dell’udienza di convalida.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI