Quantcast
Torre Pallavicina, Marchetti è sindaco per la terza volta con il 58% dei voti - BergamoNews
Il voto

Torre Pallavicina, Marchetti è sindaco per la terza volta con il 58% dei voti

"Temevamo a causa della recente rottura con il vicesindaco, invece la gente ci ha dato ancora fiducia". Ci sono già i nomi della giunta: Moro Gattini vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici, Ambroggi al Bilancio

Per la terza volta consecutiva Antonio Marchetti è sindaco di Torre Pallavicina. Sostenuto dalla lista civica Obiettivo Comune ha ottenuto il 58,51% dei voti, contro la leghista Roberta Paloschi, sostenuta da Torre Pallavicina Bene Comune, che invece è arrivata al 41,49% .

“Delle mie tre vittorie questa è la più bella – ha commentato Marchetti -. La prima non pensavamo di farcela, perché la nostra lista era composta da giovani e rappresentava una svolta per il paese. La seconda volta ho avuto un po’ paura perché avevo uno sfidante con parecchia esperienza amministrativa. La terza volta avevo qualche dubbio: pochi mesi fa abbiamo sfiduciato il vicesindaco che non voleva più la mia candidatura, nonostante il resto del gruppo continuasse a sostenermi e temevo che questo fatto potesse far vacillare la fiducia della gente. Invece non è stato così e io non posso che ringraziare tutti coloro che ci hanno votato”.

Ciò che secondo Marchetti ha premiato il suo gruppo è stata la scelta di stare mezzo alla gente: “Bisogna tornare a fare campagna elettorale tra le persone e non solo sui social, bisogna entrare nelle case perché i cittadini hanno voglia di parlare e di essere ascoltati”.

C’è un fatto che al sindaco ha provocato una certa amarezza: “Venerdì sera prima del voto la minoranza ha messo in circolazione un video nel quale mi si accusava di aver fatto chiudere la banca e l’unico bar del paese, pur sapendo che queste sono attività private sulle quali il sindaco non ha potere né competenza. Mi è dispiaciuto, ma alla fine la gente mi ha capito e questa vittoria è la migliore risposta”.

La composizione della nuova giunta è già stata decisa: Lorenzo Moro Gattini, che appartiene al gruppo storico ed ha ottenuto 86 preferenze, sarà vicesindaco e assessore ai Lavori pubblici e Ambiente, mentre Omar Ambroggi sarà assessore al Bilancio. “Ci saranno anche due giovani nella squadra – anticipa Marchetti-. Antonella Novi, che è educatrice in un asilo e Desirè Calabrò, che lavora per una cooperativa. Si occuperanno dei Servizi sociali come consigliere comunali con delega”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI