Quantcast
Cologno: Drago tenta il bis, la sfidano un giovane avvocato e un manager d'industria - BergamoNews
Verso il voto

Cologno: Drago tenta il bis, la sfidano un giovane avvocato e un manager d’industria

Da un lato la sindaca uscente ("Progetto Cologno", sostenuta anche dal Pd) in corsa per il secondo mandato. Dall'altro Marco Picenni (candidato di Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia) e Massimiliano Del Carro (a capo della civica "Cologno Concreta"). Le proposte a confronto

Cologno al Serio. Da un lato la sindaca uscente Chiara Drago, (“Progetto Cologno”, sostenuta anche dal Pd) in corsa per il secondo mandato. Dall’altro Marco Picenni (candidato di Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia) e Massimiliano Del Carro (a capo della civica “Cologno Concreta”).

Nel paese della Bassa è sfida a tre in vista delle elezioni comunali del 3-4 ottobre. Drago, 39 anni, insegnante di lettere, punta molto sulla” vivibilità del paese. La qualità delle nostre vite – spiega – passa dalla relazione con gli altri e l’ambiente nel quale viviamo. Per questo daremo grande attenzione ai progetti di trasformazione degli spazi pubblici, per renderli sempre più a misura di persona, di bambino e anziano, come abbiamo cercato di fare nel centro storico”.

Chi abita e abiterà il paese? “Lo immaginiamo pieno di bambini e famiglie – risponde -. Per questo nei nostri progetti c’è un importante potenziamento dei servizi per l’infanzia, con un nuovo polo 0/6 anni. In supporto a questo impegno, vogliamo potenziare il welfare di comunità, con nidi più accessibili, sostegno all’assistenza degli anziani attraverso progetti con la Rsa Vaglietti e la nostra azienda Solidalia e interventi innovativi per le persone con disabilità”.

Tra i punti salienti del programma, il completamento della riqualificazione del centro storico (dove sono previsti sgravi fiscali per incentivare l’arrivo di nuove attività), una nuova piazzola ecologica e una pista ciclopedonale per Castel Litteggio. Ma anche la riqualificazione del fossato medievale: dopo quella dell’impianto di illuminazione, occorrerà intervenire per mettere in sicurezza i quattro ponti.

Picenni, 32 anni, avvocato, oggi consigliere d’opposizione, in passato è stato vicesindaco durante l’amministrazione Sesani. “Siamo convinti che Cologno debba tornare ad essere un luogo attivo e partecipato dalla cittadinanza, e con questo obiettivo ci proponiamo”. La partecipazione dei cittadini alla vita della comunità viene definita “fondamentale, nell’ottica di una maggiore e più immediata risposta alle loro esigenze, ma anche come garanzia di ‘sicurezza’ quotidiana. In questa logica intendiamo costituire quartieri, con le relative rappresentanze. Questa scelta avvicina cittadini e amministrazione comunale, permettendo anche una vita comunitaria, o controllo ‘di vicinato’, utile a prevenire quegli atti vandalici che preoccupano la popolazione ed hanno un considerevole costo sia per il privato, sia per il pubblico”.

Tra i progetti, la costruzione di un campus sportivo-scolastico e una nuova vita per le piscine. “Il progetto, ambizioso ma sostenibile – dice Picenni – nasce per garantire, a fianco della normale attività del centro natatorio, la possibilità di godere dei migliori servizi terapeutici in una struttura completa di palestra e piscine: un enorme supporto per convalescenti da interventi riabilitativi o da eventi traumatici, per disabili, per anziani, per sportivi, per chiunque ne abbia bisogno”.

“L’argomento delle piscine deve essere un problema da risolvere e non uno slogan elettorale – è la convinzione di Del Carro, 47 anni, manager d’industria, alla prima esperienza amministrativa -. Vogliamo realizzare innanzitutto un’attenta analisi volta a individuare la soluzione migliore che, in seguito ad uno studio approfondito, fattibile ed economicamente sostenibile, potrà prevedere un processo di riconversione completa dello stabile e dell’area limitrofa. Quello di cui siamo certamente convinti è che un patrimonio pubblico del genere non può rimanere in stato di abbandono, un debito permanente per la comunità e un’occasione mancata di servizio al paese”.

Il programma della sua civica, tra le altre cose, prevede la realizzazione di un nuovo centro scolastico all’avanguardia. Il progetto vuole unire le strutture esistenti delle scuole primarie e secondarie, creando un nuovo centro scolastico che sia punto di riferimento educativo, sportivo e sociale.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI