Quantcast
Con l'irrigazione di precisione risparmio idrico in 12 comuni dell'Isola - BergamoNews
Consorzio di bonifica

Con l’irrigazione di precisione risparmio idrico in 12 comuni dell’Isola fotogallery video

Inaugurata la Cascina San Giuliano a Medolago, dove ha sede la centrale di controllo dell'impianto che serve 13 Comuni dell'Isola. Il progetto finanziato dal Ministero dell'agricoltura con 13 milioni

Medolago. Un centro di formazione permenente per l’irrigazione 4.0. È l’antica Cascina San Giuliano di Medolago, recentemente ristrutturata e inaugurata giovedì 23 settembre dal Consorzio di Bonifica della Media Pianura Bergamasca.

Situata nei pressi del fiume Adda, la struttura è stata oggetto di un recupero che l’ha resa un centro polifunzionale moderno e tecnologico, realizzato grazie ad un finanziamento del Ministero dell’Agricoltura di più di 13 milioni di euro. Al suo interno, oltre ad aule didattiche, sale convegni e uffici, trova spazio la centrale di controllo dell’impianto di irrigazione 4.0.

“Il Consorzio di Bonifica, in collaborazione con una società specializzata nel settore degli impianti tecnologici, ha messo in campo un innovativo sistema per il monitoraggio, la supervisione e il telecontrollo del prelevamento e distribuzione delle acque derivate dal fiume Adda, che facilita la gestione della risorsa idrica necessaria all’irrigazione delle coltivazioni e consente un risparmio di acqua pari al 50 per cento“, spiega il presidente Franco Gatti.

Il cuore del sistema è la centrale, dove il personale del Consorzio monitora e gestisce le 92 stazioni dislocate sul territorio, tutte energeticamente autonome in quanto alimentate attraverso un impianto fotovoltaico per mantenerne attivo il funzionamento 24 ore su 24.  Nei campi circostanti sono presenti ben 2500 bocche alle quali gli agricoltori allacciano autonomamente i rotoloni, impianti di irrigazione a pioggia che distribuiscono l’acqua a media e lunga gittata.

Dalla centrale è possibile monitorare la pressione dell’acqua che scorre in più di 300 chilometri di tubazioni sotterranee ed ogni gruppo è provvisto di misuratori di portata così da poter contabilizzare in maniera corretta l’acqua utilizzata in ogni singolo punto di distribuzione. In questo modo il Consorzio può controllare la quantità di acqua erogata, senza nessuna dispersione e con una distribuzione omogenea nelle fasce orarie indicate ad ogni singolo utente. Le erogazioni possono essere programmate anticipatamente e comandate automaticamente dalla sala di controllo.

Il progetto copre 3mila ettari di coltivazione e coinvolge tredici comuni del comprensorio dell’Isola Bergamasca: Medolago, Solza, Calusco d’Adda, Terno d’Isola, Bonate Sopra, Bonate Sotto, Chignolo d’Isola, Mapello, Suisio, Madone, Filago, Bottanuco e Capriate San Gervasio.

Il progetto del Consorzio di Bonifica non si ferma allo stato attuale. “Ci sono altre idee da portare avanti e da realizzare con nuovi interessanti interventi, per i quali verranno richiesti ulteriori finanziamenti – annuncia il presidente Gatti -. L’area che circonda la cascina diventerà un parco tematico. Lo scopo è quello di realizzare dei percorsi di formazione non solo per gli addetti ai lavori ma anche per le scuole, con la possibilità di effettuare lezioni, laboratori ed esperienze pratiche che partano dal concetto di salvaguardia di un bene prezioso come l’acqua, per allargarsi al suo utilizzo mirato nell’ambito dell’agricoltura”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI