Quantcast
Draghi all'assemblea di Confindustria: "Facciamo in modo che questa ripresa sia duratura e sostenibile" - BergamoNews
A roma

Draghi all’assemblea di Confindustria: “Facciamo in modo che questa ripresa sia duratura e sostenibile”

Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha anticipato i prossimi interventi del Governo per sostenere cittadini, famiglie e imprese in questa fase: “Nessuna intenzione di aumentare le tasse. In questo momento i soldi si danno, non si prendono"

Roma. Il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha partecipato nella giornata di giovedì 23 settembre all’Assemblea annuale di Confindustria a Roma. Al centro del suo intervento la ripresa economica, il PNRR, l’impegno del Governo su investimenti e riforme, la campagna vaccinale.

“L’Italia vive un periodo di forte ripresa” ha affermato Draghi, sottolineando l’obiettivo “di accelerare con il programma di riforme e investimenti per migliorare il tasso di crescita di lungo periodo dell’economia italiana. Dobbiamo mantenere la stessa ambizione e la stessa determinazione che abbiamo avuto nei mesi scorsi, soprattutto per quanto riguarda l’agenda di riforme”.
Con riferimento al PNRR, ha ricordato che si tratta di “un progetto decisivo per il futuro dell’Italia. Dobbiamo cogliere l’opportunità per sciogliere i nodi strutturali del Paese. Ne va della nostra credibilità di fronte agli italiani e all’Europa”.

Per il Presidente del Consiglio “Si può cominciare a pensare a un patto economico, produttivo, sociale del Paese. Sono tantissime le misure che possono effettivamente essere materia di questo patto, di una prospettiva economica condivisa. Bisogna mettersi seduti tutti insieme e iniziare a parlarne. Nessuno può chiamarsi fuori”

Infine, Draghi ha anticipato i prossimi interventi del Governo per sostenere cittadini, famiglie e imprese in questa fase: “Nessuna intenzione di aumentare le tasse. In questo momento i soldi si danno, non si prendono. Per l’ultimo trimestre eliminiamo gli oneri di sistema del gas per tutti, e quelli dell’elettricità per famiglie e piccole imprese. Potenziamo il bonus luce e gas per proteggere soprattutto le fasce meno abbienti. Si tratta di un intervento di oltre 3 miliardi, dopo quello da 1,2 miliardi avvenuto a giugno. E che ha una forte valenza sociale, per aiutare in particolare i più poveri e i più fragili”.

Mario Draghi

Confindustria si augura che il premier Mario Draghi “continui a lungo nella sua attuale esperienza” e avverte: prosegua “senza che i partiti attentino alla coesione del Governo pensando alle prossime amministrative con veti e manovre in vista della scelta da fare per il Quirinale”.

Il presidente degli industriali Carlo Bonomi nella sua relazione rimarca la figura di Draghi, uno degli “uomini della necessità”. Poi ha ricordato come le riforme “bisogna farle adesso. Basta rinvii, basta giochetti, basta veti. Davvero basta”,  esprimendo la “preoccupazione” per il cronoprogramma per le riforme legate al Pnrr che “rischia di slittare”.

Per gli industriali “è una strada profondamente sbagliata quella del gioco a risiko delle bandierine del consenso effimero”. Confindustria “si opporrà a tutti coloro che vorranno intralciare il processo delle riforme”; ” A chi flirta con i no vax invece di pensare alla sicurezza di cittadini e lavoratori, come a chi pensa che questo Governo è a tempo”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI