Quantcast
Walter muore a 25 anni, Cornale piange il "Gigante buono" - BergamoNews
Il lutto

Walter muore a 25 anni, Cornale piange il “Gigante buono”

Un male incurabile ha stroncato Pezzotta, guardia giurata di Sorveglianza Italiana. Il ricordo del presidente dell'atletica Saletti di Nembro

Pradalunga. Chi lo chiamava “Gigante buono” e chi “Pollicino”, nomi affettuosi per definire la stazza, la generosità e la bontà d’animo di Walter Pezzotta, scomparso domenica 20 settembre a soli 25 anni a causa di un male incurabile. A Cornale di Pradalunga, dove viveva con la madre Emanuela e il padre Giuliano, era molto conosciuto: suonava nella banda, si dava da fare come volontario all’oratorio, “non diceva mai di no a nessuno”, dichiara commosso Alberto Bergamelli, il presidente dell’atletica Saletti di Nembro.

Walter si era avvicinato al mondo dello sport circa quattro anni fa: “Lo avevano portato qui al centro sportivo alcuni suoi amici – racconta Bergamelli -. Inizialmente voleva perdere qualche chilo, poi ha preso passione e si allenava come lanciatore del disco e del peso. Non era molto interessato all’agonismo, ma gli è piaciuto l’ambiente ed è rimasto per dare una mano nell’organizzazione delle gare, era diventato un collaboratore della società”.

“Sono appena stato alla camera ardente – continua il presidente -, era piena di gente. Perché a Walter era impossibile non voler bene. Era un esempio per tutti e non lo dico in modo retorico. Ha lasciato tanto alle persone con cui ha avuto a che fare”.

L’ultimo messaggio che Bergamelli ha mandato al ragazzo risale all’11 agosto scorso: “Non mi ha risposto ed ho capito che si era aggravato. Ho saputo solo a dicembre che era malato e ci tenevamo in contatto tramite Whatsapp. Diceva che anche se la sua malattia era aggressiva, voleva combatterla, ma alla fine non ce l’ha fatta ed ha lasciato davvero un grande vuoto in tutti noi”.

Il presidente ricorda le giornate passate con Walter e con il gruppo degli atleti della Saletti a Sestriere, per il raduno che si teneva tutti gli anni a settembre: “È venuto con noi almeno quattro volte e ci divertivamo sempre molto. Mentre gli altri correvano in altura io e lui facevamo delle lunghe passeggiate ed ho avuto modo di conoscerlo bene. Nonostante la differenza d’età si può dire che eravamo amici, anzi, lui era amico di tutti, riusciva a stare bene con chiunque, anche con quelli meno simpatici. Mi piange il cuore a sapere che se n’è andato un così bravo ragazzo”.

Walter Pezzotta lavorava come guardia giurata per l’istituto di vigilanza privata Sorveglianza Italiana di Bergamo. Inizialmente era in servizio sulle radiomobili di pattuglia nella Bergamasca, poi è stato spostato all’Oriocenter. Tra i colleghi era molto apprezzato. Lo ricorda il maresciallo Mirco Rossi: “Era un ragazzo ben voluto da tutti, educato e molto attaccato al lavoro. Era sempre disponibile e alle esequie gli dedicheremo un picchetto d’onore”.

Il funerale si terrà martedì 21 settembre alle 15 nella chiesa parrocchiale di Cornale di Pradalunga.

walter pezzotta

 

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI