Quantcast
Costa Volpino, dopo 10 anni da assessore Federico Baiguini si candida come sindaco - BergamoNews
Verso il voto

Costa Volpino, dopo 10 anni da assessore Federico Baiguini si candida come sindaco

Alle prossime elezioni amministrative sarà sfida con il giovane Nicola Facchinetti per il 45enne: "Il turismo è la grande scommessa del futuro"

Costa Volpino. Assessore in carica da dieci anni insieme al primo cittadino uscente Mauro Bonomelli che quindi non potrà più candidarsi, Federico Baiguini ha scelto di scendere in campo in prima persona e proporsi come primo cittadino con la lista civica Costa Volpino Cambia. Alle prossime elezioni amministrative in programma domenica 3 e lunedì 4 ottobre  sarà dunque sfida con il giovane Nicola Facchinetti.

Conosciamo meglio Baiguini, 45 anni e una laurea magistrale in architettura, libero professionista.

Partiamo da lei, candidato sindaco, chi è come persona e quale è stato il suo percorso politico…

Sono felicemente sposato e padre di due bambini di 10 e 6 anni. Amo il mio territorio e nel tempo libero con la mia famiglia mi concedo delle passeggiate sulle montagne del mio paese. Sono stato tra i fondatori della lista civica Costa Volpino Cambia che amministra il nostro comune. Sono da 10 anni Assessore al Governo del Territorio del comune di Costa Volpino, assessorato che riguarda le materie dei lavori pubblici, dell’ urbanistica, dell’edilizia edilizia privata, dell’ambiente e del patrimonio comunale. Sono vicepresidente di Autorità di Bacino dei laghi d’Iseo Endine e Moro e membro della commissione del paesaggio del comune di Riva di Solto.

Quali sono i punti salienti del vostro programma elettorale?

Lavoreremo per aumentare i servizi e la qualità dei servizi per i nostri cittadini. I punti salienti del nostro programma elettorale riguardano l’istruzione mediante la realizzazione del nuovo plesso delle scuole primarie della frazione del Piano con palestra, mensa e centro cottura, recentemente siamo stati finanziati dal MIUR per il nostro progetto con un contributo di 4.000.000 di euro su 5.000.000 totali di intervento. Il turismo con la realizzazione del polo turistico della sponda nord del lago d’Iseo mediante la realizzazione di strutture ricettive, ristorative con servizi legati agli sport e allo svago all’aperto. Anche su questo abbiamo bandito una gara per la gestione totale dell’area dove sono previsti investimenti per 2.000.000 di euro. La qualità urbana con la riqualificazione della via Nazionale e della zona portici, progetto che noi abbiamo realizzato e per il quale abbiamo ricevuto un contributo di Regione Lombardia per 1.400.000 di euro. La viabilità mediante la riapertura della via Macallè che collega Costa Volpino e Lovere dove sono presenti importanti servizi pubblici come l’ospedale e le scuole secondarie. Anche per questo nostro progetto abbiamo ricevuto un finanziamento da parte del ministero dell’Interno per 1.350.000 euro. La “casa della salute” con aggregati servizi di prossimità medico-infermieristici per le persone più fragili. E infine l’ambiente dove avvieremo un percorso condiviso con il comune di Pisogne per la bonifica della area Ex-Ols al fine della realizzazione di una centrale di produzione pulita di energia elettrica.

Come descrive la vostra squadra?

Sono molto orgoglioso della nostra squadra, 12 candidati, 6 femmine e 6 maschi, età media 42 anni. 5 dei dodici sono persone di esperienza in continuità con il percorso amministrativo fino ad oggi fatto e 7 sono persone fresche ed alla prima esperienza. Tanto entusiasmo e grande competenza.

Federico Baiguini candidato Costa Volpino

Dopo 10 anni a guida Bonomelli, come sta Costa Volpino? Quale eredità lascia l’ex sindaco?

Mauro Bonomelli, prima di tutto un grande amico e poi un collega, è parte fondante del nostro gruppo e sarà con me in questa partita. Mauro lascia un’eredità importante, un paese ben governato, un paese che guarda al futuro con orgoglio, un paese migliorato sotto tutti i punti di vista. Il nostro è un progetto di continuità, cammineremo nel solco che abbiamo tracciato insieme e con una squadra determinata ed ambiziosa.

Dopo il Covid, qual è il futuro del paese?

Il Covid ha segnato profondamente la nostra comunità. Le ferite che la pandemia ha creato e continua a creare sono ferite profonde. Penso che il compito degli amministratori oggi più che mai sia quello di guardare oltre, di guardare al futuro di trasmettere ai cittadini fiducia per il futuro. Una comunità unità può andare oltre questo terribile momento.

Il turismo può essere un settore da cui ripartire?

Il turismo è la grande scommessa del futuro, ci abbiamo sempre creduto e concretamente abbiamo lavorato e ottenuto risultati tangibili. La riqualificazione del lungolago, il lancio del polo turistico della sponda nord del lago d’Iseo con l’area sosta camper, la realizzazione delle piste ciclopedonali lungo il fiume Oglio, la realizzazione della pista ciclopedonale di collegamento con Pisogne, il ponte ciclopedonale sul fiume Oglio, gli interventi sulle strade e i percorsi di montagna, il recupero della malga cascina Doro. Oggi è il momento di continuare su questa strada e rilanciare per dare nuova linfa a questo nuovo settore del nostro territorio.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Nicola Facchinetti candidato Costa Volpino
Verso il voto
Costa Volpino, Facchinetti: “Dopo 10 anni di Bonomelli serve un cambio di passo”
Nicola Facchinetti e Federico Baiguini
Verso il voto
Elezioni a Costa Volpino, dopo il decennio di Bonomelli sfida tra Facchinetti e Baiguini
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI