Quantcast
Precipitazioni anche abbondanti in arrivo - BergamoNews
Domenica

Precipitazioni anche abbondanti in arrivo previsioni

L’allerta del Centro Meteo Lombardo

Dal Centro Meteo Lombardo un avviso di precipitazioni localmente abbondanti anche in terra bergamasca.

Cari meteo-appassionati, segnaliamo una potenziale criticità per la parte centrale della giornata di domenica 19 settembre 2021.

Le aree lombarde interessate saranno in larga misura quelle pedemontane e padane a ridosso della Valle del Ticino, dunque Verbano-Varesotto, Ovest Milanese e Pavese (Oltrepò escluso), a seguire l’adiacente Brianza Comasca, Milanese centro-orientale, Brianza Monzese-Lecchese, alto Lodigiano e Cremasco, quindi pedemontana e pianura Bergamasco-Bresciana.

Il rischio principale è quello idraulico, ossia accumuli pluviometrici localmente molto abbondanti (fino a 100mm in 6 ore), con possibilità di locali allagamenti nelle aree di pianura dove i deflussi sono più lenti, con massima probabilità nella fascia oraria 11-14 (fenomeni tuttavia già attivi dal mattino in fascia prealpino-pedemontana occidentale).

In quella finestra a cavallo del mezzogiorno avrà luogo una importante confluenza prefrontale dei venti di basso livello sui nostri settori padani più occidentali, fattore che determinerà l’innesco di linee di rovesci semi-stazionari (pioggia a carattere monsonico) distesi in senso meridiano. È una configurazione proprio caratteristica di questo periodo dell’anno, in cui le prime vere infiltrazioni fredde nord-atlantiche vanno a stimolare l’enorme giacimento di calore accumulato nei nostri mari. Basta dunque un attimo a scaricare vagonate di millimetri.

Oltre ai nubifragi è possibile la caduta locale di grandine (di piccole dimensioni). Marginale il rischio eolico, se non qualche rinforzo al passaggio delle linee temporalesche sulle basse pianure.

Nei settori non citati (Oltrepò, basse pianure e fascia alpina) si avrà comunque possibilità di piogge o rovesci temporaleschi a carattere sparso, ma con ridotta criticità data l’assenza di stazionarietà, che in questi casi è l’ingrediente che comporta i casini (possibile rapida passata di celle temporalesche anche nelle pianure del Mantovano).

In questo frangente le “peggio cose”, pluviometricamente parlando, le combina lungo un sottile arco di territorio, sede di convergenza tra l’ingresso dei venti freschi nord-orientali ed il richiamo di quelli miti e umidi orientali: è una parentesi di transitorio equilibrio di forze che consente di condensare a lungo nelle medesime aree. Allorché la spinta della perturbazione da ovest (zonalità) sblocca l’empasse, la criticità scema di colpo.

Nel corso del pomeriggio osserveremo dunque la traslazione dei fenomeni verso levante, a partire dai settori più occidentali (già liberi dalle precipitazioni entro le 15-16), con esaurimento delle piogge anche nelle province orientali entro il tardo pomeriggio (in serata solo eventualmente residuali, senza più criticità). Ricambio d’aria ed apprezzabile calo termico a seguire, sia nelle minime quanto nelle massime.

Lunedì 20 giornata molto instabile, variabilità a tratti perturbata specie nel pomeriggio (ma senza criticità).

Martedì 21 e mercoledì 22 tempo probabilmente più stabile.

Buona domenica e occhio ai sottopassi.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI