Quantcast
L'arcivescovo di Milano all'inaugurazione della Scuola per lavorare nell'Agroalimentare - BergamoNews
Castel cerreto

L’arcivescovo di Milano all’inaugurazione della Scuola per lavorare nell’Agroalimentare

L’Arcivescovo di Milano, monsignor Delpini: "Riabilitazione e vocazione per tornare sui banchi"

Castel Cerreto. All’inaugurazione dell’anno scolastico della Scuola per lavorare nell’Agroalimentare, istituto della Fondazione Maddalena di Canossa a Castel Cerreto, Treviglio, e di proprietà della Fondazione Istituti Educativi Bergamo, era presente nella mattina di venerdì 17 settembre anche monsignor Mario Delpini, Arcivescovo di Milano, oltre alle autorità civili e religiose del territorio.

Monsignor Mario Delpini ha incontrato e risposto a domande di studenti e insegnanti, per capire insieme a loro come affrontare il ritorno in classe in presenza, dopo più di un anno di didattica a distanza. Durante il suo discorso, l’Arcivescovo di Milano ha espresso il suo pensiero sull’importanza delle parole “riabilitazione”, per tornare alle lezioni in presenza con gradualità, e “vocazione”, in quanto definisce la vita, la competenza, il lavoro, dando un senso all’esistenza di ognuno.

A partecipare alla cerimonia Juri Imeri, sindaco di Treviglio, Don Norberto Donghi, prevosto di Treviglio, Luigi Sorzi, presidente della Fondazione Istituti Educativi Bergamo, Lino Bussei, presidente della Fondazione Maddalena di Canossa, Patrizia Graziani, dirigente dell’Ufficio scolastico territoriale di Bergamo e Luca Nobili, dirigente della Scuola per lavorare nell’Agroalimentare.

arcivescovo di milano delpini
Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI