Quantcast
Campionati Italiani di ciclismo su pista, Francesco Lamon si aggiudica il titolo nell'omnium - BergamoNews
Il podio

Campionati Italiani di ciclismo su pista, Francesco Lamon si aggiudica il titolo nell’omnium

Il Velodromo Comunale di Dalmine ha regalato l’ultima gioia a Francesco Lamon che si è aggiudicato il titolo tricolore nell’omnium

Finale dal sapore olimpico per i Campionati Italiani di ciclismo su pista.

Il Velodromo Comunale di Dalmine ha infatti regalato l’ultima gioia a Francesco Lamon che si è aggiudicato il titolo tricolore nell’omnium.

Al rientro dopo la magica impresa di Tokyo, il portacolori delle Fiamme Azzurre ha gestito con attenzione le proprie forze totalizzando complessivamente centotrenta punti.

Secondo nello scratch inaugurale, il 27enne di Mirano ha costruito il proprio successo nella tempo race e nell’eliminazione vinta al termine di un acceso duello con Davide Boscaro (Team Colpack-Ballan).

Bravo a correre sulle ruote del corridore della formazione di Almè, il fuoriclasse veneziano non ha risposto agli attacchi di Michele Scartezzini (Fiamme Azzurre) e Matteo Donegà (Friuli Cycling Team) mantenendo così il comando sino alla conclusione.

“Venendo da un periodo di riposo dopo le Olimpiadi, non sapevo quali fossero i miei veri limiti. Per questo motivo ho evitato di esagerare scoprendo di stare meglio di quanto mi aspettassi – ha sottolineato Lamon -. Questo è un punto di partenza in vista dei Campionati del Mondo. So di aver ancora un mesetto per preparare quell’appuntamento per cui spero di farmi trovare pronto”.

Seconda piazza per Boscaro che, nonostante la fatica accumulata nelle prove precedenti, ha saputo capitalizzare la vittoria nello scratch difendendo così la medaglia d’argento dal rientro di Stefano Moro.

Protagonista assoluto nella tempo race, il 24enne di Fontanella ha provato a recuperare il terreno perduto nel corso dell’ultima prova dovendosi però accontentare del quarto podio in due giorni.

“Il bilancio è sicuramente positivo nonostante Lamon e Boscaro fossero oggi sicuramente più forti di me – ha spiegato l’atleta della Biesse Arvedi -. Sicuramente ora punterò ad ottenere un posto sia agli Europei che ai Mondiale poiché ogni mattina mi sveglio con la speranza di centrare quel traguardo”.

In campo juniores doppietta d’oro per Dario Igor Belletta che ha così coronato con la maglia tricolore una stagione trascorsa fra strada e pista.

Fresco vincitore del titolo mondiale dell’eliminazione, il 17enne di Arluno ha rispettato i pronostici della vigilia rimanendo a lungo nella pancia del gruppo e evitando di incappare in possibili pericoli.

Capace di sfruttare la propria astuzia, l’alfiere del GB Junior Team ha alzato il ritmo nella fase conclusiva lasciandosi alle spalle il figlio d’arte Luca Collinelli (Sidermec Fratelli Vitali) e il bergamasco Alessandro Sala (Team Fratelli Giorgi).

Discorso diverso per la madison che ha visto il giovane milanese trionfare in compagnia del sarnicese Lino Colosio (Ciclistica Trevigliese) dopo un testa a testa con il duo emiliano Lorenzo Anniballi e Luca Collinelli.

Chiamati a rappresentare la Lombardia, i due azzurri hanno imposto sin da subito un’andatura troppo elevata per la maggior parte delle coppie al via dando vita a una sfida decisa soltanto al dodicesimo sprint.

Nell’inseguimento individuale vittoria per il padovano Andrea Violato (Work Service Speedy Bike), mentre Filippo Borello, Stefano Antonio Minuta e Daniele Napolitano hanno condotto il Piemonte al trionfo nella velocità a squadre.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI