Quantcast
Bergamo e Brescia Capitale della Cultura: arrivati i primi 405 progetti - BergamoNews
La risposta

Bergamo e Brescia Capitale della Cultura: arrivati i primi 405 progetti

Circa 300 gli enti e le organizzazioni che hanno inviato le loro idee, molte in partner tra le due città e ben suddivise tra le diverse aree tematiche proposte

Sono 405 i progetti arrivati, per ora, da oltre 300 enti e organizzazioni nell’ambito di Bergamo e Brescia Capitale della Cultura 2023.

La cabina di regia, che vede coinvolte le due città, si è riunita venerdì 17 settembre per una prima analisi dei progetti ricevuti.

Oltre il 75 per cento dei progetti definiscono una stretta alleanza tra Bergamo e Brescia, con buona diffusione territoriale e una distribuzione equamente condivisa tra le quattro aree tematiche.

Ecco alcuni numeri emersi da una prima analisi delle proposte pervenute. I luoghi in cui i progetti si sviluppano sono al 70 per cento nel comune di Bergamo, al 52 per cento nella provincia, al 73 per cento nel comune di Brescia e al 53 in provincia.

La distribuzione tematica vede il 37 per cento per la Città dei Tesori Nascosti, il 24 per cento La Cultura come Cura; 19 La Città che Inventa; 10 La Città Natura e un altro 10 per cento mix o non specificato.

A livello di collaborazioni ci sono circa 500 partenariati, l’80 per cento dei progetti ha almeno un partner; tre quarti dei progetti bresciani ha partner di Bergamo; cinque sesti dei progetti bergamaschi ha partner di Brescia.

Le prossime settimane saranno dedicate alla ricezione di progetti già annunciati e non ancora pienamente definiti, all’analisi approfondita delle proposte e alla costruzione di una programmazione finalizzata alla redazione del dossier.

Stiamo iniziando a entrare nel vivo del lavoro di costruzione del dossier dell’importante appuntamento del 2023 ed emerge sin da subito l’alto numero di progetti che prevedono un’alleanza o che sono condivisi tra partner delle due città – spiega Nadia Ghisalberti, assessore alla cultura del Comune di Bergamo -. Questo implica che sono stati compresi gli obiettivi che ci siamo posti, recepiti dagli enti e dalle associazioni dei nostri due territori. Nelle prossime settimane confidiamo arrivino altre proposte da entrambi i territori: saremo pronti a valutarle e, a gennaio 2022, a presentare il dossier del nostro progetto di Capitale”.

“L’ampia e vivace risposta arrivata dai diversi soggetti delle due città ci conferma che l’assegnazione del titolo di Capitale poggia su un terreno fertile e più che pronto a considerare la cultura uno dei pilastri dello sviluppo sociale ed economico delle comunità – osserva l’assessore alla cultura di Brescia, Laura Castelletti -. Peraltro, non ne sono affatto sorpresa: in questi anni ho visto Brescia crescere e cambiare volto grazie all’impegno e alla creatività di moltissime realtà, ed è un processo che ha riguardato anche Bergamo. Il 2023 sarà il momento simbolico capace di sancire la profondità e la continuità di tale processo.”

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI