Quantcast
Areté, prodotti biologici e attenzione al sociale - BergamoNews
Partner friends!

Areté, prodotti biologici e attenzione al sociale

L’agricoltura e la coltivazione di ortaggi sono il cuore delle attività della cooperativa, nata nel 1987 per offrire ai detenuti del carcere di Bergamo nuove opportunità tramite l'inserimento lavorativo e sociale.

Torre Boldone. La Cooperativa Sociale Areté nasce nel 1987 con l’obiettivo di offrire ai detenuti della Casa Circondariale di Bergamo nuove opportunità tramite l’inserimento lavorativo e sociale. Parliamo di un periodo storico in cui nelle carceri italiane non erano frequenti le misure alternative alla detenzione. La cooperativa, nella sua prima fase, si rivolge dunque ai detenuti che potevano fruire del lavoro esterno, della semilibertà o dell’affidamento in prova.

La storia di Areté parte quindi al termine degli anni Ottanta grazie alla concessione in comodato d’uso, da parte dell’Istituto Palazzolo delle Suore Poverelle, della cascina con un appezzamento di terreno a Torre Boldone.
Nasce così la Cooperativa Sociale Areté che fa dell’agricoltura biologica la sua attività primaria.

La cooperativa oggi conta 25 dipendenti, alcuni dei quali provengono dagli inserimenti lavorativi (52 in totale nel 2020). L’agricoltura biologica e la coltivazione di ortaggi sono il cuore delle attività, con la coltivazione di circa 40.000 m² a ortaggi in pieno campo e in serra. Quantità che garantiscono ottimi livelli produttivi anche durante la stagione invernale. La varietà comprende ortaggi a foglia (insalate diverse, valeriana, spinaci, bietole, erbette, basilico, rucola, prezzemolo) e a frutto (zucchine, zucche, melanzane, peperoni, cetrioli, pomodori, cavoli, rape, piselli, fagiolini, cavolfiori, cavoli, finocchi, patate e altro ancora).

Ci sono poi il vivaio biologico, nato nel 2019 e grazie al quale Areté produce le piantine di una amplissima selezione di varietà orticole che saranno poi messe in coltura nei campi e nelle serre (tutto a filiera biologica), e il negozio biologico, recentemente ristrutturato ed ampliato, dove acquistare le produzioni delle serre e dei campi circostanti, oltre ad una grandissima varietà di prodotti biologici, a filiera corta, vegani, senza glutine e provenienti da iniziative sociali, di fornitori selezionati da Areté in tutto lo Stivale.

Infine, come distributore di frutta e verdura bio all’ingrosso dal 1992, la cooperativa ha consolidato il rapporto con una clientela sempre più variegata fatta di ristoranti, negozi, aziende agricole, cooperative sociali, ristorazione collettiva, GAS, mercato della trasformazione e altri grossisti. Attraverso una scelta accurata di fornitori biologici, con una particolare attenzione verso altre cooperative sociali, Areté è stata in grado di garantire in ogni periodo dell’anno una grande varietà di prodotti freschi e di raggiungere le quasi 1.400 ton. di prodotti commercializzate annualmente.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI