Quantcast
Adrara San Rocco, Piccioli Cappelli cerca il quorum: "Poi speriamo nel Recovery Plan" - BergamoNews
Verso il voto

Adrara San Rocco, Piccioli Cappelli cerca il quorum: “Poi speriamo nel Recovery Plan”

L'attuale sindaco vuole la riconferma: “Questo per me è l’ottavo mandato amministrativo. Gli obiettivi sono tanti, ma tutto dipende dalle risorse che avremo a disposizione"

Adrara San Rocco. Sarà corsa in solitaria ad Adrara san Rocco per Tiziano Piccioli Cappelli, 59 anni, attuale sindaco del comune del Basso Sebino. Alle elezioni del 3 e 4 ottobre infatti la Lista Civica Indipendenti del primo cittadino sarà l’unica candidata alle urne.

Piccioli è pronto così a un nuovo mandato. Del resto, ha dedicato gran parte della sua vita a San Rocco, con il quale ha un legame profondo: “Questo per me è l’ottavo mandato amministrativo. Ogni volta sono sempre partito con entusiasmo. Anche quando in passato mi sono candidato perché non c’era nessun altro, quando ho avuto la certezza che il gruppo c’era l’entusiasmo non è mai mancato. E deve esserci, perché cinque anni sono lunghi”.

Ma la vittoria alle elezioni non è data a tavolino, perché sarà necessario raggiungere il quorum, fissato al 40%. “La mentalità della gente ormai è consolidata e sembra automatico che questa lista governerà di nuovo. In questo mese dovremo focalizzarci a rendere consapevoli i cittadini che non c’è niente di scontato, che toccherà a noi amministrare se capiranno che è importante andare a votare”.

Ecco allora la squadra che accompagnerà Piccioli Cappelli alle elezioni, composta da 10 elementi di cui sei rinconfermati: al suo fianco ci saranno ancora Giampietro Betti, 60 anni; Giovanna Betti, 55 anni; Gaetano Gian Luca Catania, 38 anni; Delia Fieni, 50 anni; Alfredo Mossali, 75 anni e Romano Signorelli, 54 anni.

Ma la lista Indipendenti ha scelto anche di rinnovarsi con 4 nuovi inserimenti dal profilo giovane: sono Annalisa Betti, 22 anni; Marika Bottarelli, 22 anni; Giada Chinelli, 23 anni e Manuel Fieni, 44 anni. “Abbiamo quattro volti nuovi – spiega il sindaco – di cui tre ragazze giovanissime, neo-laureate, e quindi pensiamo di aver ringiovanito di molto la lista. Con la speranza che possano inserirsi al meglio per contribuire con nuove idee, che i ragazzi sicuramente possono portare rispetto a chi amministra già da diversi anni”.

Il sindaco tira le somme dell’operato dei cinque anni trascorsi: “Siamo soddisfatti, di lavori ne abbiamo fatti e altri sono ancora in corso. Nell’anno 2021 parliamo di opere per più di un milione di euro, che in un comune di 800 abitanti come il nostro sono risorse importanti. Abbiamo ottenuto risultati anche superiori alle nostre aspettative”.

Nello specifico ricorda alcuni interventi: “Abbiamo lavorato sui dissesti idrogeologici e sulle manutenzioni boschive, perché abbiamo sul nostro territorio boschi a rischio 5, un livello elevato. E poi ci eravamo prefissati anche l’acquisto di due aree strategiche e l’abbiamo fatto, realizzando in una di queste un parcheggio, tra il cimitero e l’area feste, che ci dà grande respiro nel momento di manifestazioni”.

E per il futuro, quali sono le prospettive per San Rocco? “Gli obiettivi sono tanti, ma tutto dipende dalle risorse che avremo a disposizione. Prima di tutto vogliamo partire dal centro sportivo, migliorando i servizi che già offre e integrando con nuovi. E poi ambiamo alla rigenerazione urbana. A questo proposito abbiamo un bando aperto per collegare fra di loro le piazze del paese. In generale l’idea è ravvivare la vita sociale della comunità dopo il periodo che abbiamo vissuto chiusi in casa. E questo stesso progetto consentirebbe anche di unire la piazza con il centro sportivo. Ci teniamo molto”.

E ancora: “Altri due progetti che vorremmo concretizzare sono la creazione della nuova piazzola ecologica e l’ampliamento dell’area cimiteriale”.

Tutto però sarà subordinato ai fondi che il Comune riuscirà a reperire, come detto. Per questo, in conclusione, il sindaco esprime il suo vero augurio per i prossimi cinque anni: “Il nostro desiderio è che gran parte dei finanziamenti che derivano dal Recovery Plan vengano destinati anche ai piccoli comuni. Speriamo di essere coinvolti, perché se così sarà riusciremo a realizzare le tante opere che abbiamo in mente”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI