Quantcast
Forza Atalanta, facci sognare ancora alla prima in Champions, con coraggio - BergamoNews
Contro il villarreal

Forza Atalanta, facci sognare ancora alla prima in Champions, con coraggio

Esame difficile sul campo del Villarreal, ma i nerazzurri vogliono partire bene. A due passi da Valencia: un anno e mezzo fa la notte del poker di Ilicic

Si torna all’Università del calcio. Ma l’Atalanta non è più un’intrusa (si ricorda, Andrea Agnelli?), in realtà non lo è mai stata: in Europa ha sempre onorato la sua presenza, anche quando giocava in Europa League, come ha ricordato nella conferenza della vigilia Gian Piero Gasperini.

Certo, se la Dea ha potuto affrontare e non sfigurare con un certo Real Madrid, se è riuscita a fare la grande impresa ad Anfield contro il Liverpool, ad Amsterdam contro l’Ajax lo deve soprattutto al suo allenatore e poi a un gruppo di giocatori che ha sempre saputo stupire. Anche quando sembrava tagliato fuori dai giochi, per le batoste di Zagabria, di Manchester col City. Però l’aveva detto Pep Guardiola, no? Affrontare l’Atalanta “è come andare dal dentista”, non è semplice per nessuno.

Ecco, stasera il Villarreal dovrebbe sentirsi come sulla poltrona del dentista. Forse non impaurito, non può esserlo una squadra che ha vinto l’Europa League battendo in finale il Manchester United, ma tutt’altro che sicuro di… passarla liscia con un’Atalanta arrabbiata, anche per il risultato nell’ultima di campionato, una Dea che in Champions ha acquisito esperienza e non intende tanto facilmente farsi mettere sotto.

Tra l’altro, fuori casa ha spesso costruito le sue prestazioni migliori, basterebbe citare quella di un anno e mezzo fa a due passi da Villarreal, sul campo del Valencia. Lo show del Professore, Ilicic che fa quattro gol, si porta a casa il pallone e regala (4-3) la qualificazione ai quarti, grazie anche alla vittoria netta di un mese prima a San Siro, 4-1. Stavolta si torna a casa, la prossima del 29 settembre con lo Young Boys sarà la prima davanti al pubblico di Bergamo, in Champions. Ne riparleremo.

Non servirà un’Atalanta mostruosa, tuttavia dovrà essere un’Atalanta speciale. Magari con un Ilicic un po’ vicino a quello strepitoso di Valencia, perchè sarà fondamentale avere uno Zapata recuperato e in crescita, come abbiamo visto contro la Viola, però il Panterone dovrà essere anche aiutato. Che poi giochi o no dall’inizio Josip importante è che l’Atalanta sappia proporsi come l’abbiamo vista nel secondo tempo della sfida con la Fiorentina: con quella intensità che non lascia respirare l’avversario, non gli lascia il tempo di organizzarsi per colpire.

E sappiamo che il Villarreal è squadra molto organizzata, che non avrà primedonne e però è compatta, sa resistere agli attacchi di un Atletico Madrid campione di Spagna e poi punirlo in contropiede. Sono umani anche loro, quelli del Sottomarino giallo e allora succede che poi pareggiano con un autogol da Paperissima. E certo dovranno provare ad attaccare, per piegare i nerazzurri. Di sicuro sanno cambiare pelle, l’ha detto anche Gasp che ammira molto Emery, ma è anche sicuro che l’Atalanta non starà a guardare.

E scusate, al centro del campo tornerà la coppia di ferro, Freuler-De Roon: la spina dorsale della squadra, li vedi e li trovi ovunque a recuperare, coprire e ripartire. Dietro di loro Palomino, orgoglioso di essere sul banco dei migliori e davanti il Panterone, che si esalta in queste sfide. Come Gosens, come i campioni d’Europa Toloi e Pessina. E quando la squadra gira, li vedi arrivare in cinque-sei nell’area avversaria e per chiunque diventa difficile contenerli.

Ci sarà da soffrire, perché la Champions non ti concede un attimo di respiro, però siamo certi che l’Atalanta saprà entusiasmare. E abbracciare i bergamaschi presenti allo Stadio della Ceramica, dopo aver dato tutto.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI