• Abbonati
Pattinaggio artistico

Lombardia Trophy, Nicole Della Monica e Matteo Guarise trionfano nella gara a coppie

A Bergamo il primo appuntamento del circuito internazionale ISU Challenger Series di pattinaggio artistico.

Bergamo. La rincorsa olimpica di Nicole Della Monica e Matteo Guarise parte da Bergamo. Il 32enne di Albano Sant’Alessandro e il 33enne di Rimini hanno infatti dominato la nona edizione del Lombardia Trophy-Memorial Anna Grandolfi, appuntamento inaugurale del circuito ISU Challenger Series.

Alla prima uscita stagionale dopo la pausa estiva, il duo delle Fiamme Oro Moena ha infiammato il ghiaccio dell’IceLab di via San Bernardino trionfando nella gara a coppie con il punteggio di 188.10.

In grado di incantare il pubblico con la coreografia ispirata al periodo del lockdown, gli allievi di Cristina Mauri hanno completato la prima fase di gara senza sbavature accumulando così un importante vantaggio sugli spagnoli Laura Barquero-Marco Zandron.

Chiamati a gestirsi nel corso del programma libero, i due azzurri hanno commesso alcune sbavature nei salti che hanno avuto un peso relativo sul risultato finale complice l’ottima esecuzione dei sollevamenti presentati durante la gara.

Piazza d’onore per Barquero e Zandron che, all’esordio assoluto in una competizione internazionale, hanno totalizzato 184,94 punti lasciandosi alle spalle i padroni di casa Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini.

Rimonta epica invece per Daniel Grassl che, dopo il quinto posto nello short program, ha stupito giudici e appassionati vincendo la gara maschile. Sostenuto da un livello tecnico particolarmente elevato, il 19enne di Merano non ha sofferto le novità inserite nel programma libero mostrandosi a proprio agio sulle note di “Interstellar” e “Armageddon” e compiendo importanti passi in avanti dal punto di vista interpretativo.

Capace di sfruttare al meglio gli errori dei diretti avversari, il talento delle Fiamme Oro ha terminato le proprie fatiche con 247.80 punti firmando così il nuovo primato personale e distanziando di dieci lunghezze il francese Adam Siao Him Fa.

Esordio vincente anche per Charlene Guignard e Marco Fabbri che si sono imposti nella prova di danza ampliando rispettando così i pronostici della vigilia.

Al comando sin dalla rhytm dance, i pattinatori della Fiamme Azzurre sono apparsi particolarmente precisi nel corso del secondo segmento confermando quanto già visto durante lo scorso anno e frenando così la rincorsa dei canadesi Laurence Fournier Beaudry e Nikolaj Sorensen.

In campo femminile da segnalare anche l’ottima prestazione di Lara Naki Gutmann che ha concluso in quinta piazza la kermesse vinta dall’americana Alysa Liu. Chiamata a riprendersi dopo l’iniziale defiallance, la 18enne di Rovereto ha sfoderato un programma libero di alto profilo che le ha permesso di recuperare tredici posizioni e attestarsi a ridosso delle migliori.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI