Quantcast
Val Brembana Crea Impresa, il progetto di sviluppo imprenditoriale e sociale - BergamoNews
Zogno

Val Brembana Crea Impresa, il progetto di sviluppo imprenditoriale e sociale fotogallery

Sabato 11 settembre alla Green House di Zogno è stato presentato il progetto "Val Brembana Crea Impresa", presente il presidente di Confindustria Bergamo Stefano Scaglia

Zogno. Debutta “Val Brembana Crea Impresa”: il concorso per le migliori idee imprenditoriali e al tempo stesso percorso di formazione e sostegno all’avvio di start up in Val Brembana.

Promosso dall’Osservatorio Vallare sul Lavoro della Valle Brembana, in collaborazione con il CiLab – Dipartimento di Design del Politecnico di Milano che curerà il percorso formativo, il progetto è stato presentato l’11 settembre alla Green House di Zogno.

Val Brembana Crea Impresa
L’iniziativa si pone la finalità di contribuire alla crescita del territorio attraverso un concorso di idee per accedere a un percorso di formazione e sostegno all’avvio e allo sviluppo di start-up e idee imprenditoriali sul territorio della Val Brembana. Per dirla con uno slogan: Val Brembana Crea Impresa è l’iniziativa per chiunque abbia un’idea in testa ma non sa come trasformarla in una vera impresa. Non servono business plan, prototipi o risorse finanziarie: la sola cosa che conta è avere un’idea imprenditoriale e la voglia di mettersi in gioco.
Attraverso questo progetto, l’Osservatorio Vallare intende offrire al territorio uno strumento per frenare “la fuga” di lavoratori, contrastando lo spopolamento e la fuga di cervelli in particolare tra i giovani, valorizzando la creatività imprenditoriale e le positive ricadute socio-economiche che possono scaturire dallo sviluppo di idee imprenditoriali innovative.

A chi si rivolge
L’iniziativa è completamente gratuita e si rivolge a chiunque abbia un’idea imprenditoriale in testa e desideri verificare la propria capacità di fare impresa; in particolar modo vuol essere un supporto in questo momento difficile per la nostra economia e per il lavoro, duramente colpiti dal Covid-19; un aiuto concreto in un periodo in cui servono nuove opportunità soprattutto per i giovani e per tutti coloro che, per i più svariati motivi, hanno perso il lavoro e intendono riqualificarsi, lasciandosi alle spalle la crisi conseguente all’emergenza sanitaria.
Sono ammessi startupper in erba, giovani imprenditori con idee innovative in testa oppure imprenditori già attivi che vogliano avviare uno spin off d’impresa o lanciare un nuovo servizio o prodotto. Per partecipare non ci sono limiti di età.

Come candidarsi
Tutti i dettagli dell’iniziativa sono consultabili sul sito ufficiale del progetto www.valbrembanacreaimpresa.it, dove, dall’11 settembre 2021, è possibile presentare la propria candidatura compilando il modulo di iscrizione online. Il termine per l’invio delle candidature è il 27 settembre 2021 alle ore 12.

Selezioni e percorso formativo
Cuore dell’iniziativa è il percorso di formazione che sarà offerto ai partecipanti selezionati, al fine di pianificare il passaggio da una semplice idea ad una vera idea d’impresa. Tra le idee che si presenteranno, ne saranno selezionate al massimo 15 da una commissione che sarà composta da membri dell’Osservatorio Vallare e da alcuni docenti del CiLab.
Le selezioni dei progetti partecipanti si concluderanno il 4 ottobre 2021.
L’evento finale di premiazione dei vincitori si svolgerà nella mattinata di sabato 23 ottobre 2021 presso il Teatro dell’Oratorio di San Pellegrino Terme.
Gli aspiranti imprenditori selezionati, saranno seguiti nello sviluppo della propria idea attraverso un percorso formativo di 4 giornate che si svolgerà il 9-10 ottobre e 16-17 ottobre 2021 presso il CFP – Centro Formazione Professionale – di San Giovanni Bianco.

Le categorie in cui candidarsi
Le idee presentate saranno suddivise in funzione della loro appartenenza a una delle tre categorie previste:
– settore agricolo e alimentare
– servizi, turismo, commercio
– industria, artigianato o manifattura

Val Brembana Crea Impresa
Da sinistra don Cristiano Re; Alessandro Perin, presidente Osservatorio Vallare sul Lavoro; Stefano Scaglia, presidente Confindustria Bergamo; e Sergio Campodall’Orto, docente Startup design alla facoltà di Design del Politecnico di Milano

Stefano Scaglia, presidente di Confindustria Bergamo, ha sottolineato l’importanza del progetto come antidoto “alla paura del fallimento. Veniamo da una cultura che fa sì che le persone siano restie a esporsi per timore del fallimento imprenditoriale. Serve invece un esercizio collettivo affinché chi ci prova senta alle proprie spalle il sostegno di una comunità. Credo che questa iniziativa sia importante perché parte dal basso aiutando a capire e a definire meglio l’idea imprenditoriale. È importante prendere spunto dalle esperienze che sono state presentate e di chi ha già avviato un’impresa a partire da un’idea e ce l’ha fatta. Ora credo che l’iniziativa debba essere resa conosciuta al maggior numero di persone possibile e ognuno di noi, imprenditori compresi, deve fare la propria parte. Non è necessario creare una grandissima impresa: quando un cliente ci sceglie, lo fa anche perché dietro a ognuna delle nostre imprese c’è un sistema, un territorio alle spalle. Siamo tutti interconnessi e tutti contribuiamo alla crescita del territorio”.

L’organizzazione
Il soggetto promotore è l’Osservatorio Vallare sul Lavoro della Valle Brembana in collaborazione con il Cilab – Dipartimento di Design del Politecnico di Milano; gli sponsor sono: CMS Spa – Minelli Spa – Persico – Fondazione Camillo Scaglia Onlus – Ambito Territoriale Valle Brembana – Ufficio Pastorale Sociale e del Lavoro, Diocesi di Bergamo – Consorzio BIM Bergamo – Cooperativa Sociale In Cammino – Gruppo IN; i partner: Opstart – Sviluppo Artigiano – Fablab Bergamo – CNA Bergamo – Visit Brembo – Turismo & Innovazione; l’evento ha anche ottenuto i patrocini di Regione Lombardia, Provincia di Bergamo e dei Comuni di San Giovanni Bianco, San Pellegrino Terme e Zogno.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI