Quantcast
Atalanta, non basta Zapata: la Fiorentina vince 2-1 a Bergamo - BergamoNews
Prima sconfitta

Atalanta, non basta Zapata: la Fiorentina vince 2-1 a Bergamo

I nerazzurri cadono in casa e rimangono a quattro punti in classifica, aspettando il debutto in Champions con il Villareal

Bergamo. L’Atalanta incassa la prima sconfitta stagionale perdendo 2-1 contro la Fiorentina. La doppietta di Vlahovic dagli undici metri condanna una formazione nerazzurra sottotono nei primi quarantacinque minuti di gioco e molto più propositiva nella ripresa.

Il match prende il via da entrambe le parti con un’intensità agonistica che non si era vista nelle prime due giornate di campionato. Le squadre si affrontano a viso aperto senza paure e lo spettacolo è assicurato. La prima emozione della sfida è targata Atalanta, quando Djimsiti insacca con un tap in vincente l’assist involontario di Zapata. Per l’arbitro la rete è da annullare perchè il colombiano prova a intervenire sul cross di Maehle e si trova in fuorigioco.

Alla mezz’ora l’esterno danese tocca la palla di mano in area di rigore sul traversone di Vlahovic. La deviazione di Sportiello è ininfluente secondo il direttore di gara che assegna il tiro dal dischetto trasformato con freddezza dallo stesso numero nove. Pochi sussulti degni di nota nella prima frazione, dove la formazione di Gasperini non tira mai verso la porta difesa da Terracciano. Il buon gioco messo in mostra senza incisività negli ultimi metri non porta i risultati sperati.

In avvio di secondo tempo i padroni di casa peccano di leggerezza e in fase di impostazione Maehle e Djimsiti non si capiscono regalando la sfera a Bonaventura, l’ex atalantino punta la porta e viene atterrato in area da un disastroso intervento dell’albanese. Dagli undici metri raddoppia Vlahovic superando con freddezza Sportiello per la seconda volta.

Da qui in avanti l’Atalanta alza i giri del motore, anche grazie agli inserimenti di giocatori di qualità e fantasia come Ilicic e Malinovskyi. L’ucraino entra benissimo in partita e serve un assist al bacio per Zapata che si mangia un gol già fatto davanti al portiere viola. Gosens manca l’appuntamento con la rete, tutto solo nell’area piccola non trova l’impatto con la palla.

Poco dopo un tackle in ritardo di Callejon sull’esterno tedesco vale il primo rigore della serata per la Dea. Zapata spiazza Terracciano e accorcia le distanze riportando in partita i suoi. I bergamaschi provano il tour de force per ribaltare il punteggio e sfiorano il raddoppio con Zapata e Djimsiti. Il bomber trova la risposta di Terracciano dopo una bella giocata nello stretto e il difensore non riesce ad angolare la conclusione mancando l’appuntamento con il 2-2. Anche Palomino e Zappacosta accarezzano l’idea di pareggiare i conti prima del fischio finale. Non basta Zapata agli orobici per tornare alla vittoria e centrare il quarto successo consecutivo contro la Fiorentina.

 

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
atalanta Fiorentina Gettyimages
Appunti e virgole
Nerazzurri ko, una lezione di Italiano? Ma nella ripresa riecco la vera Atalanta
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI