Quantcast
Sangalli Spa si aggiudica 4 commesse per 120milioni di euro - BergamoNews
Mapello

Sangalli Spa si aggiudica 4 commesse per 120milioni di euro

“Mettere in sicurezza”, “ammodernare”, “risanare” e “manutenere”: sono queste le parole chiave che definiscono le 4 commesse aggiudicatesi da Sangalli Spa, per un ammontare complessivo di 120 milioni di euro, a seguito di bandi di gara di Anas Spa.

Mapello. Quattro commesse, splittate nei prossimi 4 anni e con un ammontare complessivo di 120 milioni di euro: l’azienda di Mapello, aggiudicandosi una serie di interventi di diversa tipologia su strade statali ed ex provinciali lombarde, si ritaglia un ruolo di primo piano nel settore della costruzione e della manutenzione delle infrastrutture della regione.

“Mettere in sicurezza”, “ammodernare”, “risanare” e “manutenere”: sono queste le parole chiave che definiscono le 4 commesse aggiudicatesi da Sangalli Spa, per un ammontare complessivo di 120 milioni di euro, a seguito di bandi di gara di Anas Spa. Le diverse squadre dell’azienda, per i prossimi quattro anni, saranno dunque chiamate ad utilizzare tutto il loro know how per migliorare le condizioni di alcune delle principali strade statali ed ex provinciali della Lombardia.

Anas Spa ha infatti affidato all’impresa di Mapello, attiva nella realizzazione di lavori stradali, produzione di conglomerati bituminosi e calcestruzzi, urbanizzazioni e sviluppo di infrastrutture, una serie di interventi tesi non solo ad integrare ed ammodernare la rete viabile esistente così da rispondere alle attuali esigenze di traffico, ma anche risanare strutturalmente alcuni viadotti e cavalcavia per garantire la massima sicurezza all’utenza stradale. Sicurezza che è anche il leitmotiv delle altre commesse centrate sulla manutenzione delle pavimentazioni stradali in asfalto.

“Siamo riusciti a raggiungere questo importante traguardo – spiega Luca Balio, Responsabile gare e appalti di Sangalli Spa – grazie al metodo di aggiudicazione richiesto dai bandi di gara di Anas Spa, che premia il concorrente in grado di proporre la miglior competenza tecnica, organizzativa, gestionale, attenzione alla sostenibilità e ricorso all’innovazione tecnologica per l’esecuzione del contratto. Sulla base di questi parametri la nostra azienda è riuscita a proporre le migliori best practice tecnico-organizzative, sviluppate grazie a precedenti esperienze maturate con player di prima grandezza, unitamente all’impiego di prodotti fortemente performanti frutto dell’applicazioni di metodi produttivi capaci di combinare innovazione e sostenibilità. Il tutto preservando il rapporto qualità-prezzo”.

“Anche nei momenti di maggiore difficoltà collimati con l’annus horribilis 2020 – spiega Marco Sangalli, titolare dell’omonima azienda – abbiamo continuato ad investire in formazione per i nostri dipendenti, in ricerca, per sviluppare nuovi materiali in grado di combinare le migliori capacità performanti con il rispetto per l’ambiente, ed in innovazione, digitalizzando alcuni processi così da rendere lo scambio tra cantiere ed azienda più fluido. Questo percorso ci ha permesso, negli ultimi anni, di confrontarci con commesse sempre più strutturate e complesse, che ci hanno portato a perfezionare il nostro modus operandi e i nostri standard organizzativi. Parametri prioritari per poter svolgere al meglio anche i recenti lavori commissionatici da Anas Spa che rappresentano un’occasione ulteriore per alzare la nostra asticella in termini di abilità e competenze specifiche”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI