Quantcast
Riva di Solto, trovati resti umani in località Casina: apparterrebbero a Renato Paris - BergamoNews
Lo scomparso

Riva di Solto, trovati resti umani in località Casina: apparterrebbero a Renato Paris

Il 52enne, in cura per problemi psichiatrici, era sparito il 2 giugno del 2020 dopo aver detto alla famiglia che sarebbe andato a fare un giro lungo i sentieri della zona

Riva di Solto. Apparterrebbero a Renato Paris i resti umani ritrovati domenica pomeriggio a Riva di Solto. Il 52enne, in cura per problemi psichiatrici, era sparito il 2 giugno del 2020 dal paese del Sebino dopo aver detto alla famiglia che sarebbe andato a fare un giro lungo i sentieri della zona.

Le lunghe ricerche dei giorni successivi alla scomparsa, nei boschi e nelle acque del Lago d’Iseo, non avevano dato alcun esito.

Domenica pomeriggio due cercatori di funghi hanno notato i resti di un cadavere in località Casina, tra Riva di Solto e Zorzino, e hanno lanciato l’allarme.

Il 112 e l’Areu ha fatto intervenire per primi i carabinieri, con una pattuglia dei militari della stazione di Tavernola coordinati dal comando di Clusone che ha delimitato la zona e ha predisposto le operazioni di recupero. Sono stati trovati anche brandelli di abiti e gli scarponi che potrebbero appartenere all’uomo.

I resti – tra cui pare ci fosse anche un filo d’acciaio che riconduce a un intervento sulla colonna vertebrale – sono stati trasferiti alla camera mortuaria del cimitero di Riva di Solto a disposizione dell’autorità giudiziaria.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI