Quantcast
Orobie Vertical 2021, la prima volta di Fabio Pasini e Vivien Bonzi - BergamoNews
La gara

Orobie Vertical 2021, la prima volta di Fabio Pasini e Vivien Bonzi

Il fondista di Valgoglio ha fermato il cronometro a 58 minuti tondi: in campo femminile la 20enne di Sorisole ha bissato il successo della San Fermo Trail.

Valbondione.  Nel decimo anno di Orobie Vertical, sul nuovo percorso disegnato per l’occasione, sempre al cospetto dei tremila delle Orobie, si impongono i bergamaschi Fabio Pasini del club Recastello e Vivien Bonzi del team Gaaren. La gara, intitolata alla memoria di Danilo Fiorina, è stata mandata in scena dalla Fly-Up Sport di Mario Poletti.

Orobie Vertical ha preso il via dal centro di Valbondione alle 9.30 di domenica 29 agosto con 66 atleti schierati ai nastri di partenza, pronti a darsi battaglia sul percorso di 7,4 km e 1116 m d+.

Intrapresa la salita di Salvasecca si è formato al comando un sestetto di atleti. Fra di essi l’azzurrino dello scialpinismo Luca Tomasoni che ha ben presto provato a smuovere le acque.

Al suo attacco ha risposto prontamente Fabio Pasini che, nei pressi della condotta forzata, ha rilanciato l’andatura, lasciandosi alle spalle Tomasoni e portandosi da solo in testa.

Il fondista di Valgoglio, benché tallonato dal giovane sciatore di Castione, ha mantenuto salda la posizione di battistrada finché, dal ‘sentiero basso’ Brunone Coca, ha intravisto il rifugio Mario Merelli al Coca, sede d’arrivo di Orobie Vertical.

Sul traguardo del rifugio Coca, tagliato da Fabio Pasini a braccia alzate, c’erano ad acclamarlo i famigliari di Danilo Fiorina, l’amico scomparso a cui ha dedicato la vittoria. 58 minuti tondi il suo crono finale, primo tempo di riferimento sul nuovo percorso.

Dietro al portacolori della Recastello Radici Group è giunto il 19enne Luca Tomasoni (Esercito) che si è conquistato la seconda piazza in 58’32”. Il veronese Mattia Tanara del team Scott ha finito la prova in terza posizione stoppando le lancette su 59’33”. Nella top ten di giornata Marco Zanga, Giovanni Zamboni, Mirco Bonacorsi, Nicolò Zanchi, Fabio Andrioletti, Danilo Bosio e Daniele Carobbio.

Ha concluso il mese di agosto con due vittorie di fila la protagonista di Orobie Vertical al femminile. Si tratta di Vivien Bonzi, del team Gaaren, che dopo la San Fermo Trail ha rimarcato la propria superiorità anche sul tracciato dell’Alta Valle Seriana. 1h09’19’ il tempo impiegato dalla 20enne di Sorisole.

Completano il podio la compagna di squadra Chiara Galli (1h14’46”) e la specialista della corsa in montagna Samantha Galassi (Recastello Radici Group – 1h14’48”) distanziate fra loro di soli due secondi. Martina Dal Bosco e Maria Eugenia Rossi definiscono la top five.

Con Danilo Fiorina nel cuore, l’organizzatore Mario Poletti ringrazia gli atleti, il pubblico, il suo staff e gli sponsor, che hanno permesso la riuscita della decima edizione di Orobie Vertical. L’evento ha come obiettivo fondante la valorizzazione delle ‘terre alte’ attraverso la pratica dello sport. Un obiettivo né facile né scontato, ma perseguito da due lustri con caparbietà e passione. Grazie a questi sforzi, Orobie Vertical assume anche un valore simbolico: quello della montagna che si apre agli sportivi e che resiste.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI