Quantcast
Seriate, alla Cesare Battisti l’anno scolastico inizia con la "scuola diffusa" - BergamoNews
La novità

Seriate, alla Cesare Battisti l’anno scolastico inizia con la “scuola diffusa”

Durante le prime due settimane gli alunni, con docenti e personale scolastico, saranno impegnati nei progetti di "scuola diffusa" finalizzati a far conoscere i luoghi e la storia di Seriate

Seriate. Scuola riqualificata e “diffusa”. In dirittura d’arrivo i lavori di riqualificazione della scuola Cesare Battisti, finanziati da Regione Lombardia. Intervento di un milione di euro, ha interessato il rifacimento degli impianti elettrico e idraulico, la messa in sicurezza sismica e il restyling interno del plesso scolastico. E per le prime due settimane la didattica uscirà dalla classe alla scoperta del territorio, grazie al progetto della “scuola diffusa”.

Un intervento da 1 milione di euro

Lo scorso anno è stato sistemato il piano interrato della Battisti, quest’anno il piano terra e il primo. Iniziati a giugno, al termine delle lezioni scolastiche, i lavori sono proseguiti ininterrottamente tutta l’estate, giorni festivi compresi, e ora sono alle fasi finali: il completamento del piano terra è previsto per il 10 settembre e dopo pochi giorni verrà completato anche il primo piano. A metà settembre la riqualificazione dei due nuovi piani messi in sicurezza sarà terminata così da consegnare a insegnanti e studenti una scuola bella, sicura e funzionale. Nell’attesa della fine lavori al primo piano, cinque classi verranno ricollocate: le quarte troveranno posto alla Battisti nell’aula mensa e informatica, mentre le quinte saranno provvisoriamente spostate alla Carozzi.

Didattica “diffusa” fuori dalla scuola

Durate le prime due settimane gli alunni, con docenti e personale scolastico, saranno impegnati nei progetti di “scuola diffusa” finalizzati a far conoscere i luoghi e la storia di Seriate. Gli studenti visiteranno la biblioteca e il palazzo comunale, villa Betty Ambiveri, il centro sportivo, il cineteatro Gavazzeni e altri luoghi istituzionali. Sarà un modo per conoscere meglio e da vicino il territorio all’inizio del nuovo anno scolastico.

“Sono soddisfatto del lavoro svolto quest’estate per la riqualificazione della scuola – dichiara il sindaco Cristian Vezzoli -. Ancora qualche giorno di attesa e tutti i locali saranno riconsegnati nella piena disponibilità dell’istituto scolastico al servizio di docenti, alunni e famiglie. Ringrazio il personale scolastico e la dirigente Silvia Alberti per la collaborazione prestata e per l’idea della scuola diffusa che servirà ai ragazzi a conoscere e apprezzare la città; queste attività fanno parte a pieno titolo della didattica e servono anche per l’educazione civica dei nostri ragazzi”.

La dirigente Silvia Alberti precisa: “L’idea della scuola “diffusa” e aperta al territorio, nell’ottica del Patto Educativo di Comunità, era stata già ipotizzata lo scorso settembre e poi non realizzata per via della complessità della situazione pandemica. Quest’anno, nell’attesa della riconsegna dei locali del primo piano, abbiamo colto l’occasione di realizzare quel progetto, che offrirà agli alunni della scuola Battisti l’opportunità di riscoprire angoli e luoghi del loro territorio, di cui negli ultimi mesi hanno potuto godere così poco. Tutto ciò nell’attesa di prendere pieno possesso, in totale sicurezza, della nostra scuola”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI