Quantcast
L'attesa è finita: giovedì Elliasmine giura in Comune per la cittadinanza italiana - BergamoNews
Brembate di sopra

L’attesa è finita: giovedì Elliasmine giura in Comune per la cittadinanza italiana

Da quel momento il campione dell'atletica, nato in Marocco, ma giunto in Italia, in terra bergamasca, a 8 anni, portacolori dell’Atletica Bergamo 1959, realizzerà il sogno di vestire la maglia azzurra.

L’attesa è finita. Giovedì 26 agosto alle 18 Abdelhakim Elliasmine giurerà in Comune a Brembate di Sopra e sarà l’ultimo atto ufficiale che lo porterà a ottenere la cittadinanza italiana. Lo annuncia la sindaca Emiliana Giussani.

Da quel momento il campione dell’atletica, nato in Marocco, ma giunto in Italia, in terra bergamasca, a 8 anni, portacolori dell’Atletica Bergamo 1959, realizzerà il sogno di vestire la maglia azzurra.

Fra le principali promesse dell’atletica italiana, il 22enne si era già messo in luce nelle categorie giovanili conquistando dieci titoli e 23 podi italiani e conquistando il pass per gli Europei Under 23.

I risultati ottenuti in pista non hanno permesso al mezzofondista orobico di partecipare alla rassegna internazionale, un traguardo che Hakim potrà ora centrare grazie alla cittadinanza ottenuta per “alti meriti sportivi” prevista dall’articolo 9 della legge 91/92.

Complice la spinta offerta dai trionfi olimpici Marcell Jacobs e Gianmarco Tamberi, Hakim Elliasmine continuerà a lavorare sodo con l’obiettivo di vestire al più presto la maglia della Nazionale.

“Hakim aveva già avanzato una richiesta di cittadinanza nel 2017 che venne però negata in quanto al reddito famigliare mancavano 300 euro. In seguito abbiamo fatto una nuova istanza per ottenere la cittadinanza per meriti sportivi, ma per due anni non abbiamo saputo nulla – sottolinea il presidente dell’Atletica Bergamo 1959 Achille Ventura -. Poi, grazie alle interrogazioni avanzate dai parlamentari Elena Carnevali del PD e Daniele Belotti della Lega, abbiamo saputo che la domanda è arrivata al Ministero degli Interni”.

Il caso di Abdelhakim Elliasmine non ha smosso soltanto le coscienze dei politici bergamaschi, ma quelle dell’intero panorama sportivo regionale che ha deciso di portare la questione alla conoscenza del presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

Negli ultimi mesi c’è stato l’interessamento sia del presidente del Coni Lombardia Marco Riva che del presidente del comitato regionale Fidal Gianni Mauri che ha deciso di inviare una richiesta a Mattarella.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
leggi anche
Hakim Elliassmine
Brembate di sopra
Festa per la cittadinanza italiana ottenuta dall’atleta Hakim Elliassmine
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI