Quantcast
Paola, 18 anni, e un sogno: "Voglio vivere con la mia musica" - BergamoNews
L'intervista

Paola, 18 anni, e un sogno: “Voglio vivere con la mia musica”

Dopo molti anni di studio del canto, Paola ha deciso di provare a fare il primo passo: ha registrato “Vita Nuova” e “Voglio Sempre Te”, i suoi primi due inediti.

Ha 18 anni e un sogno nel cassetto: fare la cantante nella vita. Paola Sagula, giovane artista bergamasca (è di Curno), ha le idee ben chiare sul suo futuro. Dopo molti anni di studio del canto, Paola ha deciso di provare a fare il primo passo: ha registrato “Vita Nuova” e “Voglio Sempre Te”, i suoi primi due inediti.

Come nasce la tua passione per la musica?

La musica mi ha sempre accompagnata e ha sempre fatto parte di me. Ricordo infatti che già da molto piccola cantavo ovunque e volevo che i miei genitori mi ascoltassero e mi dessero il loro parere. In quinta elementare mi sono resa conto che cantare era diventata un’esigenza così ho iniziato il mio primo corso di canto che ho abbandonato l’anno successivo per studiare chitarra; in seconda media mi sono resa conto che in realtà la mia vera passione era cantare così, ho ricominciato a studiare canto per poi seguire la mia insegnante a Milano.

Di recente hai registrato i tuoi primi brani inediti: di cosa parlano?

I brani registrati recentemente raccontano due storie d’amore; il primo parla di un rapporto travolgente, che ha consumato le due persone, l’altro parla di una classica storia estiva. Tengo a specificare che i due pezzi non sono stati scritti in base a storie vissute in prima persona, io mi vedo più come la narratrice di due storie.

paola sagula

Chi sono le artiste o gli artisti che hanno segnato il tuo percorso?

Diversi artisti hanno influenzato il mio percorso, ma quelli, anzi quelle, da ricordare maggiormente sono: Amy Winehouse, Lady Gaga, Adele, Alicia Keys, Whitney Houston.

Quali sono le persone che hanno avuto un ruolo importante nel tuo cammino a cui senti di dover dire “grazie”?

Le persone che hanno avuto un ruolo importante, se non fondamentale, nel mio cammino sono sicuramente i miei parenti i quali mi hanno spronata e hanno fatto sì che credessi sempre nei miei sogni, anche quando la prima a non crederci ero io. Se non avessi avuto il supporto della mia famiglia probabilmente ora non sarei qui così sicura e fiduciosa del mio percorso e per questo credo che un grazie non sia abbastanza.

È facile conciliare l’attività artistica con gli impegni scolastici?

Per me è facile conciliare la musica con i miei impegni scolastici, certo, è capitato saltassi delle lezioni per registrare i miei brani ma, nonostante ciò, sono sempre riuscita ad incastrare tutto senza aver nessun problema.

Che cosa sogni per il futuro?

Si sa che nel futuro nulla è certo ma quello che so è che voglio vivere con mia musica, andare avanti a creare un posto sicuro in cui io e le altre persone possiamo rifugiarci e continuare a mostrare tutte le mie sfaccettature attraverso il canto, senza paura di esser giudicata o non compresa.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI