• Abbonati
Bilancio lombardia

Malanchini: 157 milioni dalla Regione per borghi storici e rigenerazione urbana

“Si tratta di un imponente stanziamento in favore della lotta al consumo di suolo e dell’abbellimento delle nostre città e dei nostri paesi, anche in vista di una valorizzazione storica, culturale e turistica"

Ammontano a quasi 157 milioni di euro gli stanziamenti approvati dal Consiglio regionale della Lombardia in favore di opere di rigenerazione urbana e borghi storici. In particolare, 30 milioni sono stati stanziati per “interventi finalizzati alla riqualificazione e valorizzazione dei borghi storici”, quasi 127 milioni per la rigenerazione urbana. Di questi, poco meno di 27 sono destinati ai Comuni oltre i 50mila abitanti. Tutti gli emendamenti al bilancio che hanno permesso di accantonare queste risorse sono stati presentati dal gruppo Lega e firmati dal consigliere segretario bergamasco Giovanni Malanchini.

“Si tratta di un imponente stanziamento in favore della lotta al consumo di suolo e dell’abbellimento delle nostre città e dei nostri paesi, anche in vista di una valorizzazione storica, culturale e turistica, oltre che di azioni mirate anche alla ripresa economica del territorio lombardo a seguito dell’impatto negativo dell’emergenza epidemiologica – commenta Malanchini – Questi fondi vanno ad aggiungersi ai 130 milioni stanziati nei mesi scorsi in favore di interventi di rigenerazione urbana e borghi storici, per un totale di 287 milioni di euro, che serviranno per la realizzazione di interventi relativi ad aree e immobili di pubblico interesse, con lo scopo di incentivare e favorire il recupero del patrimonio edilizio esistente, rendere più belle le nostre città, favorire il settore dell’edilizia e impedire il consumo di suolo”.

CIMITERI

Il Consiglio regionale ha approvato anche un altro emendamento, questa volta in favore dei Comuni con meno di 5mila abitanti, per la messa in sicurezza dei propri cimiteri. “Ai primi di luglio, Regione aveva già finanziato 53 piccoli Comuni per un totale di un milione di euro, a fronte di 603 domande presentate e 581 ammesse ma non finanziate – spiega Malanchini – Grazie a questo ulteriore corposo stanziamento che ammonta sarà possibile contribuire alla sistemazione e alla messa in sicurezza dei camposanti di pressoché tutti i Comuni che ne avevano fatto richiesta”

La Lombardia è la seconda regione italiana per percentuale di Comuni sotto ai 5mila abitanti sul totale (sono 1.040 su un totale di circa 1.500) e la prima per percentuale di abitanti residenti sul totale della popolazione regionale (il 21%).

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Abbonati!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI