Quantcast
Il Comune di Treviolo diventa ente erogatore dello Spid - BergamoNews
Il comune informa

Il Comune di Treviolo diventa ente erogatore dello Spid

Servizio attivo da lunedì 25 luglio

Il Comune di Treviolo diventa ente erogatore dello Spid, l’identità digitale che consente agli utenti di accedere ai servizi online della pubblica amministrazione e dei privati aderenti.

I cittadini che ancora non ne sono provvisti e che desiderano attivare il proprio Spid, potranno prendere appuntamento con lo sportello di Supporto digitale utilizzando la prenotazione online attiva sul sito del Comune o telefonando all’ufficio protocollo.

Basterà presentarsi all’orario stabilito con un documento di identità valido (carta d’identità, patente o passaporto), la tessera sanitaria, un numero di cellulare attivo e un indirizzo email valido che potrà essere personale o di parente. Quest’ultimo è necessario in quanto, eseguita la procedura assistita in Comune, si riceverà un’email da SpidItalia che inviterà a cambiare password e consentirà di ottenere le proprie credenziali. Il rilascio dello Spid e la relativa assistenza sono in forma completamente gratuita.

Il Comune ha stipulato una partnership con l’identity provider Register.it e il personale che si occuperà del servizio è stato formato per diventare Rao (Registration Authority Officer).

Le giornate dedicate agli appuntamenti, per il momento, saranno il 28 e il 31 luglio, 4-13-20 e 27 agosto e 3-4 settembre. Il mercoledì e il sabato il servizio sarà gestito dallo sportello di Supporto digitale, mentre il venerdì dall’ufficio anagrafe. Una volta entrati in municipio all’orario stabilito, i residenti otterranno indicazioni dall’ufficio protocollo circa lo sportello al quale rivolgersi.

“Durante questo primo periodo di attivazione abbiamo cercato di potenziare al massimo questo tipo di assistenza per facilitare chi non ha ancora attivato lo Spid, considerando che è necessario anche per avere il green pass per viaggiare e, dal 6 agosto, per poter usufruire di tutti i servizi e gli accessi previsti dal nuovo decreto governativo. Trascorsa l’estate valuteremo se mantenere invariati i giorni e gli orari o modificarli a seconda della richiesta – dichiara l’assessore all’Innovazione Martina Locatelli -. Questo nuovo servizio offerto dal Comune è molto importante per il cittadino perché consente di ottenere lo Spid senza doversi poi rivolgere all’ufficio postale o ad un altro provider online. Per l’Amministrazione è un ulteriore passo avanti nella digitalizzazione dei servizi. Treviolo è infatti uno dei comuni che ha maggiormente puntato sull’innovazione accompagnando anche i cittadini che hanno meno dimestichezza con la tecnologia attivando lo sportello di Supporto digitale, gestito da personale del Comune e da volontari per assistere l’utente ed insegnare come destreggiarsi con il disbrigo delle pratiche online”.

 

ARTICOLO A CURA DEL COMUNE DI TREVIOLO
Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI