Quantcast
Imposta di soggiorno, per le minori entrate ristori a 13 Comuni bergamaschi - BergamoNews
Quali sono

Imposta di soggiorno, per le minori entrate ristori a 13 Comuni bergamaschi

Al Comune di Bergamo 665 mila euro

Il Comune di Bergamo sarà ristorato con 665 mila euro mentre Torre Pallavicina con 71 euro. Sono 13 i comuni bergamaschi che possono beneficiare dei ristori governativi destinati ai comuni che scontano minori entrate derivanti dalla mancata riscossione dell’imposta di soggiorno o del contributo di sbarco.

Il Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, lo scorso 8 luglio ha firmato il Decreto concernente il “Primo riparto del fondo, di 350 milioni di euro per l’anno 2021, per il ristoro parziale dei comuni a fronte delle minori entrate derivanti dalla mancata riscossione dell’imposta di soggiorno e di analoghi contributi, in conseguenza dell’adozione delle misure di contenimento del COVID-19“.

Nel bilancio previsionale 2021 Palazzo Frizzoni ha già previsto aiuti da parte del Governo. “Come avvenuto nel 2020, si prevedono maggiori spese connesse agli effetti delle importanti misure del Governo per il sostegno dei bilanci comunali -si legge nel bilancio previsionale approvato lo scorso marzo-. Sono stati stanziati 165 milioni di euro per il ristoro della COSAP e 250 milioni di euro per l’imposta di soggiorno, tutti da ripartire tra gli 8.000 Comuni italiani”.

“Gli uffici -si legge sempre nel bilancio previsionale- stimano circa 960 mila euro per il solo ristoro del mancato gettito COSAP e dell’imposta di soggiorno”, ma quando è stata redatta la rendicontazione annuale non era noto quale potesse essere il complessivo impatto sul bilancio 2021 della città.

Il Governo ha pubblicato gli importi per ogni comune e, come anticipato, a Bergamo saranno riconosciuti 664.570 euro, a Castione della Presolana 14.230 euro, a Grassobbio 18.409 euro, a Lovere 1.808 euro, a Orio al Serio 24.783 euro, a Predore 2.728 euro, a Riva di Solto 8.416 euro, a San Pellegrino Terme 9.973 euro, a Sarnico 9.847 euro, a Serina 1.685 euro, a Solto Collina 2.359 euro, Stezzano 114.487 euro e a Torre Pallavicina 71 euro.

Il Fondo di 350 milioni di euro è parzialmente ripartito per un importo complessivo di 250 milioni di euro. Il restante importo di 100 milioni di euro sarà ripartito con successivo decreto del Ministro dell’interno, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze, previa intesa in sede di Conferenza Stato-città ed autonomie locali, da adottarsi entro il 31 ottobre 2021, tenendo prioritariamente conto di eventuali rettifiche dei dati considerati nel riparto.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it