Nell'auto in garage nascondeva 4,5 chili di droga: 43enne in manette - BergamoNews
L'operazione

Nell’auto in garage nascondeva 4,5 chili di droga: 43enne in manette

Gli agenti della Polizia Locale di Bergamo l'hanno scovata grazie al fiuto del cane Tenai, l'unità cinofila del comando di via Coghetti.

Sequestro importante di hashish e marijuana nel pomeriggio di lunedì 20 luglio da parte della Polizia Locale del Comune di Bergamo, al lavoro con il cane Tenai nei consueti servizi di prevenzione e contrasto allo spaccio di sostanze stupefacenti in città.

Ben 4,5 chili tra marijuana e hashish sono stati scovati in un box nel complesso residenziale dell’ALER di via Martin Luther King, su segnalazione della stessa unità cinofila, intorno alle 15.

Una volta riusciti a entrare nel garage, gli agenti del Comune di Bergamo hanno ispezionato l’auto all’interno: è proprio all’interno del mezzo che la Polizia Locale ha trovato le droghe leggere.

L’auto, di proprietà della compagna di B.R., 43 anni e con precedenti penali, era stata parcheggiata nel box di un vicino, un tentativo di eludere i controlli che, però, non ha ingannato l’unità cinofila del Comando di via Coghetti.

B.R. è stato quindi arrestato e portato in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

“Vorrei ringraziare – ha commentato il vicesindaco Sergio Gandi – gli agenti del nostro Comando per la grande attività di controllo che stanno svolgendo in tanti punti diversi della città. L’intervento svolto ieri pomeriggio è la dimostrazione che i servizi di prevenzione e repressione sul tema dello spaccio in città non si svolgono solo nella aree intorno alla stazione e davanti alle scuole, ma anche nei quartieri e nelle aree residenziali della città. Funziona, e lo dimostra ancora una volta, l’attività svolta con l’unità cinofila Tenai, la prima – ricordo – della storia della nostra Polizia Locale: è intenzione dell’Amministrazione raddoppiare questo servizio nei prossimi mesi.”

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it