Quantcast
Bando Bellezza, Carnevali (Pd): "Un ritorno al futuro per i luoghi dimenticati" - BergamoNews
Emendamento approvato

Bando Bellezza, Carnevali (Pd): “Un ritorno al futuro per i luoghi dimenticati”

L'onorevole Elena Carnevali: "Siamo felici di aver preso a cuore le istanze del territorio e di aver contribuito al futuro e alla vitalità delle nostre comunità".

“Un ritorno al futuro per il bando Bellezza. Con l’approvazione dell’emendamento Pd a mia prima firma al decreto Semplificazioni in discussione congiunta in Commissione I e VIII alla Camera dei Deputati si torna a dare vita al progetto “Bellezz@- Recuperiamo i luoghi dimenticati” nato nel 2017, che ha dato opportunità e aspettative non tutte realizzate anche per dubbi interpretativi che il bando originale portava con sé – dichiara l’onorevole Elena Carnevali, deputata Pd –. Dei 271 interventi selezionati su cui erano stati allocati 150 milioni, solo 22 progetti per 16,8 milioni di euro hanno visto la conclusione dell’iter”.

“In particolare – prosegue la parlamentare bergamasca -, il tema della proprietà fattuale del bene. Alcuni dei progetti vedevano come oggetto di recupero beni di proprietà non comunale o non statale, ma patrimoni di proprietà di altri Enti, anche di natura privata ma che potevano diventare “bene comune” per tutti, grazie alla loro riqualificazione e finalità sia essa culturale o sociale. Per questa ragione alcuni Enti locali hanno sottoscritto convenzioni con questi Enti, per locazioni o comodato d’uso, ritenute però un “limite” in quanto questo criterio non era stato espressamente dichiarato nelle condizioni del bando originale”.

“Si sgombrano così questi inceppi amministrativi – aggiunge Carnevali – consentendo a coloro che erano in graduatoria e per le risorse ancora non utilizzate di poter dar vita a progetti di recupero, riconversione, di fruizione delle bellezze dimenticate e di progetti culturali e sociali. Voglio ringraziare il gruppo parlamentare del Partito Democratico per aver ben compreso l’importanza di questa piccola ma sostanziale e indispensabile “battaglia” in una discussione complessa come il Dl Semplificazioni, fondamentale per la buona riuscita del PNRR. Avevamo il dovere di dare risposta ai tanti sindaci, compresi quelli del territorio bergamasco, che da cinque anni attendono tra passaggi di carte e interlocuzioni varie. Ma non ci saremmo riusciti senza il particolare supporto soprattutto della Presidenza del Consiglio e del Ministro Dario Franceschini. Un ottimo gioco di squadra con la chiusura del cerchio, grazie all’interessamento del Senatore Antonio Misiani per il nulla osta del Ministero dell’Economia e Finanze, tra l’altro in un momento di enorme mole di lavoro per quel Ministero”.

“Come parlamentari non abbiamo mai mollato l’osso, perché sappiamo bene cosa significa veder andare a buon fine un emendamento. Ora – conclude l’On. Carnevali – dovremo attendere la conversione del testo finale con il passaggio in Aula alla Camera e poi al Senato. Ma siamo felici di aver preso a cuore le istanze del territorio e di aver contribuito al futuro e alla vitalità delle nostre comunità”.

CASATI: “OTTIMO LAVORO DI SQUADRA”

“L’approvazione in commissione dell’emendamento a firma di Elena Carnevali è un’ottima notizia per molti comuni italiani, tra cui quello che amministro – dichiara Davide Casati, sindaco di Scanzorosciate che nei mesi scorsi, a più riprese, aveva chiesto l’intervento di diversi livelli istituzionali per sbloccare i fondi del Bando Bellezza -; Ringrazio Elena Carnevali e il gruppo parlamentare del Partito Democratico per aver raccolto l’appello lanciato dai sindaci e aver portato avanti in maniera rapida ed efficace le azioni necessarie per sbloccare la situazione; da anni aspettiamo le risorse del Bando per dare il via a importanti lavori di recupero e riqualificazione, per molti dei quali i comuni stessi hanno già sostenuto importanti spese di progettazione”.

“La sinergia tra i diversi livelli istituzionali ancora una volta porta risultati importanti per la nostra provincia – conclude Casati -. Ora attendiamo i passaggi in aula e il testo finale del Dl Semplificazioni, con l’auspicio che questa sia finalmente la svolta per liberare le risorse disponibili in favore dei territori e dare nuovo impulso alle economie locali”.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI