Quantcast
Centro Studi Aurora ospiterà corsi per studenti universitari stranieri - BergamoNews
Informazione Pubblicitaria

Centro studi e Lyceum college Aurora

La novità

Centro Studi Aurora ospiterà corsi per studenti universitari stranieri

Un valore aggiunto per il capoluogo orobico: è un’opportunità strategica per guardare al presente e al futuro con rinnovato slancio dopo il difficile periodo della pandemia da Covid

Il Centro Studi Aurora ha raggiunto un nuovo importante obiettivo: dal 10 gennaio alla sede di Bergamo si svolgeranno corsi per studenti universitari stranieri. Si tratta di un valore aggiunto per il capoluogo orobico: è un’opportunità strategica per guardare al presente e al futuro con rinnovato slancio dopo il difficile periodo della pandemia da Covid che ha duramente colpito il territorio bergamasco.

Il progetto, frutto di tavoli di lavoro durati diversi anni, si è concretizzato venerdì 9 luglio: dopo alcuni incontri proficui si è giunti alla firma della convenzione tra il Centro Provinciale Istruzione Adulti – CPIA 1 Bergamo in convenzione con l’Università di Siena e il Centro Studi Aurora.

L’offerta formativa dei CPIA contribuisce, anche con il coinvolgimento di altri soggetti d’istruzione e formazione pubblici e privati, all’acquisizione di conoscenze, abilità e competenze capitalizzabili e spendibili nel percorso di vita, elevando le probabilità di accesso, permanenza e progressione nel mondo del lavoro fra le competenze essenziali c’è l’apprendimento della lingua italiana, un fattore imprescindibile e fondamentale per favorire il processo d’integrazione nel tessuto sociale in modo attivo e consapevole.

Il CPIA riconosce che le attività formative vengono offerte dal Centro Studi Aurora anche con l’intento di adempiere a una funzione di inclusione sociale e di integrazione civica. Inoltre, riconosce l’importanza di offrire ai cittadini stranieri che frequentano i corsi promossi da associazioni del privato-sociale operanti sul territorio offerte formative armoniche e qualificanti, in sintonia con i percorsi effettuati dai CPIA con lo scopo di favorire il processo di acquisizione della lingua e della cultura italiana.

Gli studenti frequentanti i percorsi di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana al Centro Studi Aurora potranno conseguire la certificazione del livello A2 per l’integrazione, valido ai fini della richiesta di permesso di soggiorno CE, al CPIA1 Bergamo. Chi frequenterà i percorsi di apprendimento della lingua italiana al Centro Studi Aurora, poi, potrà sostenere al CPIA1 Bergamo, come studente interno, nelle sessioni deliberate nei mesi di dicembre e giugno, gli esami di certificazione d’italiano come lingua straniera in convenzione con l’Università per Stranieri di Siena, secondo le norme, le procedure e i costi definiti dall’Università stessa per la certificazione B1.
Gli studenti privi del titolo di studio conclusivo del primo ciclo d’istruzione e in ritardo con la carriera scolastica, frequentanti un percorso ExtraObbligo al Centro Studi Aurora, invece, potranno accedere agli esami conclusivi del primo ciclo al CPIA1 Bergamo.

La convenzione è stata sottoscritta tra le parti con la finalità di:

1 – creare le condizioni favorevoli all’apprendimento, accertare competenze, abilità, livelli di preparazione dell’alunno, prevenire il fenomeno della dispersione e gli abbandoni scolastici;

2 – favorire il processo d’inclusione nel tessuto sociale in modo attivo e consapevole;

3 – promuovere la realizzazione e il rafforzamento dell’autonomia organizzativa e didattica del sistema di Istruzione;

4 – promuovere raccordi sistematici fra le Istituzioni Scolastiche per uno scopo comune;

5 – promuovere azioni volte a favorire lo sviluppo delle Reti Territoriali per l’Apprendimento Permanente.

Queste finalità hanno subito trovato concordi il dirigente Giancarlo D’Onghia, la vicepreside Lazzari Mariangela di CPIA 1 e i co-fondatori, professor Paolo Marino e Morico Graziella, unitamente all’equipe dirigenziale del Centro Studi Aurora. Un’ulteriore parte attiva di questa progettualitá è l’Associazione Aurora di cui è presidente Graziella Morico, che collaborerá con Centro Studi Aurora per momenti di ospitalitá agli studenti stranieri. Al progetto saranno dedicate visite in Cittá Alta e nei musei bergamaschi; inoltre verrà organizzata una mostra finale nella sede di Bergamo, che sarà aperta aperta a tutta la cittadinanza.

Sono previsti, infine, eventi riguardanti l’assegnazione di Bergamo nel 2023 come Capitale della Cultura d’ Italia, di cui l’Associazione Aurora ne è tra le candidate richiedenti.

I rappresentanti degli enti impegnati in questo progetto porgono “i migliori auguri per un futuro radioso agli studenti di Centro Studi Aurora e al personale interno che guiderá questa iniziativa con la collaborazione di CPIA 1 di Bergamo che ha promosso questa innovativa progettualità condivisa”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI