Quantcast
Cicchetti, vini naturali, birre artigianali e cucina di qualità: il "Ribelle e Rascasse" a Treviglio - BergamoNews
A cura di

Senza prenotazione

Senza prenotazione

Cicchetti, vini naturali, birre artigianali e cucina di qualità: il “Ribelle e Rascasse” a Treviglio

Nel locale della Bassa si respira la passione che i due proprietari Roberto e Ruggero mettono in ogni cosa che fanno e propongono

Birra artigianale, vini naturali, cocktail, cicchetti. E anche una cucina che sa il fatto suo. Ribelle e Rascasse è ancora una mezza novità per Treviglio, ma ha già attirato l’attenzione di molti.

Aperto nell’estate del 2020, nel bel mezzo della pandemia, è il regno di Roberto Nisoli e Ruggero Delzotti, uno appassionato di birra artigianale (e di motori), l’altro di vini naturali. Da qui il nome, piuttosto singolare, scelto per il locale: Ribelle e Rascasse, ossia un vino naturale e una curva del circuito di Montecarlo.

L’ambiente è stato studiato nei minimi particolari, con un arredamento moderno ma non minimal, dove ogni cosa sembra essere messa al posto giusto. A fare la differenza, qui, c’è un cortiletto – che è anche l’ingresso del posto – che potrebbe far dimenticare di essere a Treviglio, in piena Pianura Padana.

Come detto, al Ribelle e Rascasse non si va solo per cenare: ci sono ampie proposte sia per l’aperitivo (birra e vino ricercati, ma anche stuzzichini pensati e originali), sia per il dopocena, quando diventa operativo anche un barman che sa preparare cocktail d’alta scuola.

D’accordo birre artigianali e vino naturali. Ma al Ribelle e Rascasse pure dalla cucina escono cose parecchio interessanti.

Ribelle e Rascasse
Il bancone interno del locale (Foto Sonia Caravia)
Ribelle e Rascasse
Cicchetto bufalina (Foto Sonia Caravia)
Ribelle e Rascasse
Cicchetto veneto (Foto Sonia Caravia)

L’aperitivo può essere accompagnato dai cosiddetti cicchetti, delle piccole bruschette farcite in modo intelligente: c’è quella con stracciatella, acciuga di Sciacca e zeste di limone e c’è la carbonara con crema di tuorlo e pecorino, guanciale e pepe nero, oppure la bufalina con mozzarella di bufala, pomodorini secchi sott’olio e origano. Semplici ma ben fatti anche i cicchetti con baccalà mantecato (veneto) e quelli col vitello tonnato.

Dalla cucina escono anche dei primi parecchio interessanti. Su tutti, senza dubbio la miglior portata della serata, il risotto con sugo d’arrosto, scalogno glassato e timo: il riso è cotto alla perfezione (e non scuoce nonostante la fondina nella quale è servito), equilibrato e mantecato con generosità, come un buon risotto richiede. Il sugo d’arrosto e lo scalogno si sposano alla perfezione.

Ribelle e Rascasse
Risotto al sugo d'arrosto
Ribelle e Rascasse
Tagliatelle con molluschi, zucchine e patate

Ben riuscite anche le tagliatelle con molluschi, zucchine e patate, un piatto delicato ma al tempo stesso saporito, dove ogni ingrediente sembra essere messo al posto giusto. A completare il tutto ci sono dei piccoli fiori – non a caso conosciuti come foglie d’ostriche – che hanno un sorprendente sapore di mare, sapidi e minerali.

Anche con i dessert la cucina sa volare piuttosto alto. Noi assaggiamo un tiramisù tradizionalissimo ma davvero ben fatto, leggero e cremoso, e una meringata scomposta con crema al limone: perfetta per gli amanti del ‘molto dolce’, ottima per concludere un pasto non troppo abbondante.

Ribelle e Rascasse
Tiramisù tradizionale (Foto Sonia Caravia)
Ribelle e Rascasse
Meringata scomposta con crema al limone

In conclusione. Il Ribelle e Rascasse è un posto che sa essere molte cose: un locale da aperitivo, un cocktail bar e, soprattutto, un ristorante molto, molto interessante. La cucina non cerca di inventare niente ma tutto quello che prepara lo cura in ogni singolo dettaglio. E si nota, in ogni portata.
Roberto e Ruggero, poi, in sala fanno la differenza: sanno consigliare e spiegare ogni singolo elemento che ti può arrivare al tavolo, trasmettendo le loro passioni senza mai risultare stucchevoli e noiosi, cosa da non dare mai per scontata.

RIBELLE E RASCASSE
Treviglio, via Zanda 21 – 24047
Tel. 347 4623927
Prezzo medio: 33 euro a persona
Chiuso il lunedì

 

Questa recensione non è frutto di una cena-stampa e il giornalista non ha ricevuto favori, regali o servizi in cambio del proprio giudizio. Non si è palesato né prima né dopo il pasto, rispettando rigorosamente la legge dell’incognito, unica vera tutela del lettore.
“Senza prenotazione” non vuole essere solo un omaggio al grande Anthony Bourdain, ma anche una guida sincera e onesta per chi cerca un posto in cui mangiare a Bergamo e provincia.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
leggi anche
El Boss del Taco
Senza prenotazione
Da “El Boss del Taco” a Bergamo si parla davvero messicano
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI