Quantcast
Bergamo firma la Carta delle città verso la neutralità climatica - BergamoNews
La sottoscrizione

Bergamo firma la Carta delle città verso la neutralità climatica

La sfida della neutralità climatica è un impegno decisivo per il futuro delle città, ma anche una occasione di riqualificazione ecologica e di miglioramento dello sviluppo locale e del benessere per i cittadini

Bergamo sottoscrive la Carta delle città verso la neutralità climatica: una firma significativa, apposta in vista della 4^ Conferenza Nazionale delle Green City, dedicata al tema “Le città verso la neutralità climatica”, in programma in diretta streaming il prossimo 8 luglio dalle 10.00 alle 13.00 sull’account Facebook e sul sito della Fondazione sviluppo sostenibile e sul sito del Green City Network.

La Carta, che verrà presentata in occasione della 4^ Conferenza, promuove, con misure puntuali, una vasta gamma degli strumenti per la transizione alla neutralità climatica delle città. L’evento, inserito nel programma All4Climate in vista della COP26, è volto a rilanciare l’impegno delle città per il clima, in vista della COP 26 di novembre a Glasgow, per promuovere un nuovo protagonismo delle città per il clima e sostenere un rinnovamento del Patto dei Sindaci aggiornato ai target al 2030 e al 2050.

La sfida della neutralità climatica è un impegno decisivo per il futuro delle città, ma anche una occasione di riqualificazione ecologica e di miglioramento dello sviluppo locale e del benessere per i cittadini.

L’evento sarà aperto da Edo Ronchi, Presidente della Fondazione per lo sviluppo sostenibile, che presenterà i contenuti della Carta. Ne discuteranno Mauro Petriccione, DG Clima della Commissione Europea, Francesco Vetrò, Presidente del GSE, Paola Pasino, Città di Glasgow, Riccardo Piunti, Presidente di CONOU e Fabrizio Tucci, Professore Ordinario della Sapienza Università di Roma e Coordinatore del Gruppo Internazionale di Esperti del Green City Network.

Bergamo si aggiunge alle altre città che già hanno confermato la loro partecipazione alla Conferenza di giovedì, come Albano Laziale, Aosta, Arezzo, Brescia, Casalecchio di Reno, Cesena, Crispiano, Firenze, Formigine, Genova, Ginosa, Imola, Livorno, Lucca, Parma, Pescara, Pineto, Pordenone, Segrate, Torino, Trezzano sul Naviglio, Trezze sul Brenta.

A partecipare, con un intervento video, per la città di Bergamo sarà l’Assessore all’ambiente del Comune di Bergamo Stefano Zenoni, che illustrerà – tra l’altro – il progetto Cli.C. Bergamo (laddove Cli.C. sta per Climate Change), di cui il Comune di Bergamo è capofila e che coinvolge Parco dei Colli di Bergamo, ERSAF e Legambiente Lombardia, con il sostegno di Regione Lombardia e Fondazione Cariplo.

Il piano prevede un pacchetto di interventi – in parte già in fase di progettazione o realizzazione – che riguarda tante opere che l’Amministrazione ha messo in cantiere anche insieme al Parco dei Colli, dalla messa in sicurezza idraulica della Valle d’Astino, agli interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico del Sentiero dei Vasi, dal Bosco della Memoria della Trucca, all’ampliamento del parco della Malpensata, fino al cosiddetto «corridoio ecologico» del Parco Agricolo della Madonna dei Campi e altri ancora, per un valore complessivo di 8,5 milioni di euro (dalla Regione Lombardia arriverà un altro contributo di 1,1 milioni). Ma l’obiettivo è soprattutto quello di ripensare all’approccio nei confronti dei temi legati all’ambiente, con la scommessa di coinvolgere anche i piccoli Comuni dell’hinterland e che fanno parte del Parco Regionale dei Colli di Bergamo.

Vuoi leggere BergamoNews senza pubblicità?   Iscriviti a Friends! >>
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI