Quantcast
“Dirama”, al via il festival di Legambiente Bergamo dedicato a natura, relazioni e cura del territorio - BergamoNews
L'iniziativa

“Dirama”, al via il festival di Legambiente Bergamo dedicato a natura, relazioni e cura del territorio

Dal 6 al 31 luglio un ricco calendario di eventi promossi da Legambiente Bergamo, insieme a molte associazioni, istituzioni e gruppi del territorio

Raccontare la tutela ambientale attraverso esperienze e buone pratiche, per promuovere una rete relazionale di realtà che operano nel campo della sostenibilità e di cittadini e attivi. Sono gli obiettivi di DIRAMA – Incontro Internazionale di Natura Relazioni e Cura del territorio -, festival sostenuto da Legambiente Bergamo in collaborazione con il Parco dei Colli di Bergamo, insieme ad associazioni, istituzioni e gruppi locali. Dal 6 al 31 luglio un ricco calendario di incontri e attività, che hanno l’obiettivo di valorizzare il patrimonio esperienziale e quello naturalistico della provincia di Bergamo e delle sue comunità.

“Dirama, nata come iniziativa a sostegno dei campi di volontariato internazionale, ha saputo crescere nel tempo e attraversare il cambiamento, unendo le persone in un dialogo che continua di anno in anno – sottolinea Elena Ferrario, Presidente di Legambiente Bergamo -. È un luogo immateriale in cui tessere relazioni e conoscenza”.

Ci saranno passeggiate in natura, momenti di vera e propria esplorazione, accompagnati da esperti/e di botanica, ornitologia, entomologia alla scoperta della flora e della fauna locale. Dal Centro di Inanellamento Aula Vivaio di Osio Sotto, alla scoperta delle specie di uccelli che abitano le zone del fiume Brembo, fino al Monte Bastia e i suoi vigneti sopra Scanzorosciate o ancora il Monte Canto e Bedesco, Sotto il Monte Giovanni XXII o le passeggiate botaniche nei sentieri del Parco dei Colli di Bergamo, nella Valle di Astino e nel Bosco dell’Allegrezza.

“La cultura ambientale non è ancora considerata parte integrante della Cultura, al pari delle Lettere, delle Scienze e delle Arti in genere. Crediamo invece che la cultura ambientale sia un tassello indispensabile e che questo tipo di iniziativa non possa che contribuire ad incamminarci sulla strada giusta. Il programma predisposto, con il sostegno del Parco dei Colli di Bergamo, è un’occasione per riconciliarci con le nostre origini, che facilmente tendiamo a rinnegare” – illustra Francesca Caironi, direttrice del Parco dei Colli di Bergamo.

Per approfondire e dare spazio al confronto e al pensiero critico su tematiche di forte attualità ci saranno delle talk – chiacchierate in diretta streaming, condivise sulle pagine social del festival. Si parlerà di economia circolare, di nuovi approcci al cibo quali il recupero o l’autoproduzione, si parlerà di nuove esperienze dell’abitare e co-housing, di scuola all’aperto e ancora di nuovi materiali sostenibili e di etica, nelle costruzioni e nel consumo di suolo. Lo spirito del festival è riflettere e fare, dialogare in un respiro di internazionalità, ascoltando le esperienze locali con uno sguardo che va oltre i confini cittadini e nazionali. Parteciperanno alla rassegna, infatti, gruppi e realtà da tutta Italia e dal mondo, che porteranno le loro buone pratiche.

Uno spazio rilevante è riservato al biologico, alla coltivazione e alle produzioni rispettose dell’ambiente e della qualità. Durante il festival è prevista la visita a realtà agricole che racconteranno come avviene la produzione di alcune specialità locali e di come produttività ed ecologia possono incontrarsi.

Non mancano l’arte e la cultura: due le presentazioni di libri che raccontano le vite di due donne pilastro dell’ambientalismo, Laura Conti e Rachel Carson, che si terranno nella Sala del Refettorio all’interno del Monastero di Astino, ed eventi organizzati con gruppi teatrali e associazioni culturali della città, come lo spettacolo in prima assoluta dedicato alla poetessa Antonia Pozzi.

Dalla scorsa edizione Dirama è anche mobilità. In occasione della settimana europea della mobilità sostenibile – european mobility week – che si tiene nel mese di settembre, Dirama propone attività e incontri per sensibilizzare, informare e fare formazione in tema di mobilità sostenibile, promuovendo uno spazio di discussione e scambio di esperienze per cittadini, tecnici ed amministratori. L’obbiettivo è incentivare l’uso dello spazio pubblico per tutti, recuperando spazio per la mobilità “lenta”, sempre più condivisa e sostenibile, ponendo l’attenzione sui vantaggi che potranno rendere più vivibili le nostre città. Oltre ai webinar formativi e agli incontri di divulgazione online con esperte/i è stato lanciato un concorso di mobilità per le scuole superiori e si sta sviluppando un progetto di urbanistica tattica partecipata che si realizzerà nei prossimi mesi. Anche in questo caso Dirama intende dare visibilità alle buone pratiche già espresse sul territorio in tema di mobilità sostenibile e partecipazione.

La partecipazione al festival è gratuita con prenotazione obbligatoria. Il calendario completo sul sito www.dirama.eu

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI