Quantcast
Campionati Italiani Paralimpici: doppietta d'oro per il bergamasco Oney Tapia - BergamoNews
A concesio

Campionati Italiani Paralimpici: doppietta d’oro per il bergamasco Oney Tapia

Il movimento orobico si è dimostrato ancora una volta fra i più in forma del panorama nazionale lanciando così un importante segnale in vista delle Paralimpiadi in programma a fine agosto

Pioggia di medaglie per l’atletica leggera bergamasca ai Campionati Italiani Paralimpici. Il movimento orobico si è dimostrato ancora una volta fra i più in forma del panorama nazionale lanciando così un importante segnale in vista delle Paralimpiadi in programma a fine agosto.

Fra le diverse stelle che hanno caratterizzato la due giorni di Concesio ha brillato maggiormente quella di Oney Tapia, capace di cogliere una doppietta nella categoria F11

Pronto a riprendersi la rivincita con il brasiliano Rodrigo Silva, il portacolori delle Fiamme Azzurre ha mostrato tutto il proprio talento nel lancio del disco realizzando la seconda miglior prestazione mondiale del 2021.

In grado di toccare quota 42,08 metri, l’italo-cubano ha lanciato la sfida in vista della kermesse nipponica confermandosi anche nel getto del peso, specialità nella quale è apparso in crescita con il passare dei tentativi.

Momento chiave invece per la carriera di Martina Caironi (Fiamme Gialle) che, per la seconda volta, si è dovuta inchinare nei 100 metri T63 alla compagna di squadra Ambra Sabatini. La campionessa europea si è infatti dovuta accontentare della piazza d’onore nella sfida con la giovane primatista del mondo fermando il cronometro in 15”02, una prestazione viziata da un piccolo errore commesso a metà gara.

La finanziera orobica si è però prontamente riscattata nel salto in lungo, disciplina di cui detiene il record del mondo e che l’ha vista nuovamente trionfare toccando quota 4,82 metri.

Nella velocità due giorni da protagonisti per Valentina Petrillo e Makhoudia Mbengue (Omero Bergamo) che si sono contraddistinti in tutte e tre le distanze più brevi. Reduce dal primato italiano nei 400 metri T13, la 48enne partenopea (prima atleta transgender a prendere parte a una competizione continentale) si è aggiudicata il titolo nella specialità che l’ha resa famosa, ma anche nei 100 e nei 200 metri dimostrando tutta la propria duttilità.

Discorso simile per il giovane collega che, oltre al successo nel mezzo giro, si è aggiudicato due medaglie d’argento anche nelle altre specialità.

Medesimo risultato anche per Cristina Caironi (Omero Bergamo) che si è contraddistinta nei 100 metri T35, mentre Christian Belotti è salito sul podio sia nel lancio del peso che nel giavellotto F13.

Nel mezzofondo da segnalare infine la doppia corona per Filippo Pezzotta (Omero Bergamo) che si è messo al collo la medaglia d’oro sia nei 1500 che nei 5000 metri T13.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
Più informazioni
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI