Quantcast
Anche De Gregori e Alice al Lazzaretto questa estate - BergamoNews
Bergamo

Anche De Gregori e Alice al Lazzaretto questa estate

Intanto sono già tutti venduti i biglietti per il concerto di Gianna Nannini. L'attacco di Daniele Belotti (Lega): “Restiamo sconcertati di fronte alla faciloneria con cui vengono gestiti i soldi pubblici e i bandi di gara da parte della giunta Gori".

Francesco De Gregori: è il suo il nome quello più sorprendente e affascinante dell’estate al Lazzaretto di Bergamo. Si esibirà il 28 luglio. Con lui nel programma anche Alice che l’ultima volta si esibì in città, al Creberg Teatro insieme a Franco Battiato e che sarà presente in versione live il 13 luglio, poi Roby Facchinetti il 21.

Ecco dunque (insieme a Luca Ravenna) i nomi che si aggiungono al ricco palinsesto di Lazzaretto – Estate 2021, la rassegna “pop” di musica e arte dal vivo organizzata dal Comune di Bergamo e prodotta da SBAM Noisy Ideas.

“Siamo contenti di annunciare queste aggiunte – commenta Nadia Ghisalberti, assessora alla cultura del Comune di Bergamo – Anche per questi spettacoli è stato richiesto di mantenere i prezzi calmierati, un aspetto molto importante”. I biglietti di tutti gli spettacoli non supereranno il prezzo di 22 euro, a cui si aggiungono i due euro di prevendita. “È un valore aggiunto per la manifestazione che permette al pubblico più ampio, in questo particolare momento storico” di poter assistere agli spettacoli dal vivo”.

Il costo complessivo dei quattro spettacoli – in cui va compreso non solo il lavoro degli artisti, ma di tutti i professionisti che rendono possibile l’arte dal vivo – è di 40 mila euro. “È stato possibile inserire nuove date in programma perché una volta realizzata la struttura, che è il costo maggiore, è possibile sfruttare lo spazio creato, ottimizzando i costi”, spiega l’assessora, che ribadisce la scelta politica di mantenere un prezzo standard per i biglietti.

Dopo una settimana dal lancio della rassegna, alcuni spettacoli sono già sold-out, come quello di Gianna Nannini che si esibirà al Lazzaretto il 27 luglio.

“In queste prime date abbiamo avuto modo di verificare che il sistema anti Covid sta funzionando – commenta Filippo Madella Amministratore di Sbam Noisy Ideas, produttori e curatori artistici della manifestazione – l’apertura del Lazzaretto dalle 19 alle 21 permette di non creare assembramenti”.

Due sono i cambi di programma. Arisa sarà al Lazzaretto con “Ortica Live Tour” domenica 27 giugno (non più sabato 26 giugno), mentre lo spettacolo “Non plus Ultra” di Raul Cremona in programma venerdì 25 giugno è spostato al 22 luglio.

Le nuove serate, proposte da Shining Production vanno ad incrementare l’offerta di intrattenimento estivo dedicato ai cittadini di Bergamo.

Alice, nome d’arte di Carla Bissi, è una delle cantautrici italiane più note ed amate dal grande pubblico che oggi presenta il nuovo live tour “Alice canta Battiato” (13 luglio). In questo viaggio è accompagnata al pianoforte dal maestro Carlo Guaitoli, da tanti anni collaboratore di Battiato in qualità di pianista e direttore d’orchestra.

Roby Facchinetti torna live con il tour “La musica è vita” (21 luglio). In apertura, un altro bergamasco, il giovanissimo Andrea Bertè, 19 anni, cresciuto a Ponteranica. Andrea si è fatto conoscere a The Voice 2019. Nel 2021 ha pubblicato il singolo “80 giorni” su etichetta Polydor/Universal Music.

Francesco De Gregori, con “DE GREGORI & BAND LIVE – GREATEST HITS” (28 luglio), tour che a partire dal mese di luglio, lo vedrà protagonista sui palchi d’Italia per proporre al pubblico le canzoni più famose e significative del suo repertorio.

Dopo il grande successo come protagonista di LOL – Chi Ride è Fuori, Luca Ravenna, comico, attore e monologhista torna sui palchi con il nuovo show “Rodrigo Live!” (21 luglio). L’attore osserva la realtà che lo circonda traendone gli spunti più interessanti, per scrivere contenuti che sanno far divertire il pubblico in spensieratezza e con originalità.

Dopo il primo weekend di programmazione, che ha portato in scena Mara Maionchi e Giorgio Gori, i The Kolors e “Maxima,” lo spettacolo che racconta, sono stati annunciati altri quattro grandi nomi della scena musicale e artistica italiana.

BELOTTI: “L’INTEGRAZIONE DEL CALENDARIO SPETTACOLI? QUANDO LA TOPPA È PEGGIO DEL BUCO” 

“Quando la toppa è peggio del buco! Sul bando per la gestione degli eventi estivi al Lazzaretto – dichiara il deputato leghista Daniele Belotti – la novità partorita dall’assessore Nadia Ghisalberti è ancora più grave della scandalosa scelta originaria”.

A PalaFrizzoni, dopo la reverenziale regale passerella concessa a Sua Maestà Giorgio I nel talk show inaugurale con Mara Maionchi, che ricordiamo essere la mamma della titolare della Cimice srl, la società vincitrice del bando (guarda caso, senza nemmeno un euro di ribasso), evidentemente si sono accorti che il programma degli spettacoli era piuttosto scarso, nonostante gli oltre 260.000 euro spesi dal Comune. Ecco così le integrazioni con gli spettacoli di De Gregori, Roby Facchinetti, Alice e Luca Ravenna.

“Restiamo sconcertati – spiega Belotti – di fronte alla faciloneria con cui vengono gestiti i soldi pubblici e i bandi di gara da parte della giunta Gori. Gli spettacoli aggiunti saranno organizzati, come spiegato oggi dall’assessore alla cultura in una conferenza stampa, dalla Shining srl, ovvero la seconda arrivata in graduatoria, a fronte di un’ulteriore spesa di 40.000 euro che porta a un totale di ben 300.000 euro per gli eventi estivi al Lazzaretto”.

“Ma se si ricorre a una parte del programma presentato dal secondo arrivato – continua il deputato – a cosa è servita la gara? Si è fatto vincere, con valutazione discrezionale (9 punti su 10 erano sul programma artistico), la Cimice srl che non aveva fatto neanche un euro di ribasso, e poi è stata coinvolta la Shining, seconda arrivata, a fronte di 40.000 euro di compenso. E allora perché non si sono coinvolte anche le altre quattro società che hanno partecipato? Ma è tutto normale? E le norme sui bandi di gara?”

“La Ghisalberti difende la scelta del calendario proposto dalla Cimice – ribadisce Belotti – affermando che ; forse non sa che magari dei criteri oggettivi per valutare il gradimento di un cantante sono ad esempio la media spettatori ai concerti, il numero di dischi venduti, il cachet. A questo punto ci starebbe anche uno spettacolo stile La Corrida, con i dilettanti allo sbaraglio: il programma ideale per sindaco e assessore”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI