Frontale mentre va al lavoro: Alex muore a 36 anni e lascia una figlia piccola - BergamoNews
L'incidente di mapello

Frontale mentre va al lavoro: Alex muore a 36 anni e lascia una figlia piccola

Alex Mazzoleni, idraulico di Ambivere, è deceduto lunedì mattina in seguito alle gravi lesioni riportate nello scontro con un furgone lungo la Briantea

Come ogni mattina si stava recando al lavoro a bordo della Fiat Panda aziendale, quando lungo la statale 342 Briantea per cause ancora da accertare ha invaso la corsia opposta e si è scontrato frontalmente con un furgone. Un impatto tremendo, che non ha lasciato scampo ad Alex Mazzoleni, idraulico di 36 anni di Ambivere.

Erano le 7.40 di lunedì quando Mazzoleni, all’uscita dalla galleria all’altezza del centro commerciale Il Continente di Mapello, ha perso il controllo della vettura ed è finito contro un autocarro Peugeot che proveniva dall’altra direzione.

Nello scontro i due veicoli hanno riportato danni ingenti. In particolare la Panda, a metano, distrutta nella parte anteriore. A bordo il 36enne, che a sua volta ha riportato lesioni gravissime su tutto il corpo.

Pochi minuti dopo sul luogo dell’incidente è sopraggiunta una pattuglia del nucleo radiomobile di Zogno, di passaggio mentre si stava dirigendo a Terno d’Isola per alcuni controlli. I due carabinieri si sono resi conto della gravità della situazione, hanno accostato e, nonostante il fumo che iniziava a uscire dal motore, senza pensarci due volte hanno estratto l’idraulico dalle lamiere poco prima che l’auto prendesse fuoco.

In supporto ai carabinieri di Zogno sono arrivati i colleghi di Almenno San Salvatore, che hanno praticato il massaggio cardiaco al ferito. Semi-cosciente, Mazzoleni è stato trasportato in ambulanza all’ospedale Papa Giovanni, dove tre ore dopo è deceduto. Sposato e padre di una bimba di quattro anni, abitava in via Sauro 8 ad Ambivere e lavorava per la Lombardia 3m, azienda specializzata nell’istallazione di caldaie.

Per domare le fiamme si è reso necessario l’intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Dalmine e quelli volontari di Madone, mentre i rilievi di legge sono stati affidati alla polizia locale di Ponte San Pietro.

L’autista del furgone, un 55enne monzese, che a sua volta si stava dirigendo in fabbrica, ha riportato solo alcune fratture agli arti inferiori.

Non è il primo incidente che si verifica in quel tratto della Briantea, una delle strade più critiche della provincia, con una viabilità resa ancora più difficoltosa dalla curva in discesa a destra subito dopo l’uscita dalla galleria nei pressi del Continente.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it