Fontana sui vaccini: "Il 10 luglio ai lombardi 10 milioni; già oggi uno su 4 con 2 dosi" - BergamoNews
Il presidente della regione

Fontana sui vaccini: “Il 10 luglio ai lombardi 10 milioni; già oggi uno su 4 con 2 dosi”

"Sono orgoglioso di dire che la campagna funziona e procede: a oggi sono 7milioni e 700 mila le somministrazioni"

Il presidente della Regione Lombardia in una conferenza stampa fa il  punto sulla campagna vaccinale e sui prossimi passi, togliendo anche qualche dubbio ai cittadini: “Sono orgoglioso di dire che la campagna funziona e procede: a oggi sono 7milioni e 700 mila le somministrazioni e più di un cittadino su 4 ha completato il ciclo vaccinale – esordisce -. Il 10 luglio raggiungeremo i 10 milioni di somministrazioni”.

Il presidente, alla presenza della sua vice e assessore al Welfare, Letizia Moratti, dell’assessore alla Protezione civile e Urbanistica, Pietro Foroni e del coordinatore della campagna vaccinale, Guido Bertolaso, ha poi ringraziato tutti i medici, infermieri, volontari “che hanno lavorato incessantemente, nonostante già messi duramente alla prova dalla gestione della pandemia, e infine soprattutto grazie ai nostri cittadini che stanno mostrando un grande senso di responsabilità sottoponendosi alla vaccinazione, pur tra comunicazioni nazionali a volte confondenti”.

Grazie all’avanzamento della vaccinazione i dati di diffusione del Covid 19 evidenziano una situazione in continuo miglioramento.

“Oggi al consueto monitoraggio settimanale della cabina di Iss e Ministero della Salute – ha detto ancora Fontana – il tasso di incidenza per 100.000 abitanti è 15,6; l’Rt 0,67 e soprattutto i nostri ospedali tirano il fiato con il tasso di occupazione dei posti letto sceso al 7 % nelle terapie intensive e all’8 per cento in area medica. Dati che ci fanno guardare al futuro con ottimismo e che qualche mese fa parevano irraggiungibili. Dobbiamo proseguire su questa strada, convincere e coinvolgere le persone che ancora non hanno aderito alla vaccinazione”.

Infine un piccolo appello alla prudenza. “Molte restrizioni – ha concluso il governatore – sono state eliminate, il prossimo mese di luglio si potrà eliminare la mascherina all’aperto. Non dobbiamo però dimenticare che anche se in misura minore il virus circola ancora e soprattutto con la variante indiana, soprattutto in luoghi chiusi e tra persone non conviventi e vaccinate, è quindi indispensabile continuare ad osservare il distanziamento. Così come è atto di responsabilità sottoporsi a test qualora si entri in contatto con persone che contraggono il virus e osservare tutte le regole previste, compreso l’isolamento. Più saremo responsabili, più terremo sotto controllo il virus e potremo godere della libertà di cui a lungo siamo stati privati”.

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it