Quantcast
A Calcinate inaugurati l'Hospice e il Centro di riabilitazione alcologica - BergamoNews
Con letizia moratti

A Calcinate inaugurati l’Hospice e il Centro di riabilitazione alcologica

La vice presidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia, Letizia Moratti, visita di persona i nuovi servizi. Accompagnata dal sindaco di Calcinate e presidente della Provincia di Bergamo Gianfranco Gafforelli

Inaugurati all’ospedale di Calcinate due nuovi servizi: l’Hospice (14 posti letto) e il Centro di Riabilitazione Alcologica (5 posti letto) frutto di una sperimentazione gestionale pubblico-privato tra ASST Bergamo Est e Ferb Onlus – Fondazione Europea per la Ricerca Biomedica.

Per l’assessore al welfare della Regione, Letizia Moratti, presente all’inaugurazione, “l’evento odierno rappresenta un esempio di una sanità di territorio e di prossimità. Un ringraziamento alle Istituzioni locali perché è anche grazie alla loro collaborazione che tutto ciò si realizza. Grazie al privato perché grazie a Ferb – Fondazione Europea per la Ricerca Biomedica che oggi abbiamo potuto inaugurare questi due importanti servizi. Un obiettivo fondamentale, nel corso dei prossimi mesi, sarà anche quello di implementare gli ambulatori che consentiranno ai medici di medicina generale di lavorare presso questo presidio. Questo è sempre più determinante perché la medicina di territorio fa leva sui medici di base in una visione che li integra con gli specialisti ospedalieri. Questo presidio ospedaliero territoriale rappresenta un esempio di medicina territoriale che legge i bisogni e offre risposte in un’ottica innovativa.”

“Quella di oggi è una giornata attesa da tempo – dichiara Francesco Locati, direttore generale Asst Bergamo Est, perché va a completare un percorso iniziato nel 2015, con step successivi fino all’inaugurazione odierna. Abbiamo realizzato 30 posti letto di subacuti posti al secondo piano del complesso, a piano terra il nuovo poliambulatorio, il Cup, il Centro prelievi e la centrale di continuità assistenziale entrambi i piani completati nel 2018, frutto di un finanziamento ministeriale e regionale pari a 5 milioni di euro. Senza dimenticare il sistema robotizzato di laboratorio per processare i tamponi per il Covid, in tempi strettissimi, inaugurato un anno fa, in piena emergenza, grazie ad un investimento importante da parte del Distretto Rotary 2042. Il laboratorio di biologia molecolare sito al terzo piano puo’ analizzare fino a 2.500 tamponi al giorno su due turni, è un sistema aperto, unico in Regione Lombardia.”

I nuovi servizi sono posti interamente al primo piano, frutto di una sperimentazione gestionale pubblico-privato approvata da Regione Lombardia, con una gara indetta nel 2019, aggiudicata da Ferb a inizio 2020, nella forma dell’associazione in partecipazione per un periodo di 10 anni. La zona è stata interamente ristrutturata per un valore complessivo pari a 2,5 milioni di euro.

Prosegue Franco Cammarota, amministratore delegato della Ferb: “La realizzazione di un Hospice con 14 posti letto e il reparto di riabilitazione alcologica con 5 posti letto, deriva da analisi dettagliate condotte con ATS Bergamo rispetto alle esigenze di questo territorio e alla loro rilevanza come le cure palliative e come il contrasto all’alcoldipendenza, per la quale non esisteva un centro di riferimento nella nostra provincia. FERB è orgogliosa di poter offrire questi nuovi servizi al territorio bergamasco. Da vent’anni collabora con le Istituzioni pubbliche lombarde, realizzando i principi e gli istituti in materia di sperimentazione gestionale e di associazione in partecipazione con le Aziende Lombarde del Servizio Sanitario Regionale”.

L’Hospice di Calcinate  sarà impegnato nell’assistenza alle persone affette da malattie in fase avanzata che non rispondono più a trattamenti specifici; uno dei nodi erogativi che con i suoi 14 posti letto integrerà la Rete di Cure Palliative della Provincia di Bergamo.

Si prenderà cura della persona malata e darà supporto alla famiglia, grazie ad una equipe di assistenza multidisciplinare, composta da medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, operatori sociosanitari, assistenti sociali.

L’unità operativa di riabilitazione alcologica è un servizio innovativo che, di concerto con il NOA (Nuclei Operativi Alcologia) di ASST Bergamo EST, rappresenterà uno spazio privilegiato di osservazione e di intervento clinico in cui sperimentare l’astensione dall’alcool ed intraprendere un percorso di consapevolezza delle dinamiche sottostanti la propria dipendenza. Le attività di degenza (5 posti letto) e ambulatoriali saranno condotte da una equipe multidisciplinare.

“L’ospedale di Calcinate oggi con le nuove attività che si andranno ad avviare si conferma con una prospettiva di eccellenza come la sua storia insegna, come la popolazione appartenente al suo territorio testimonia. I cittadini hanno sempre avuto fiducia nel loro ospedale anche nel recente periodo di trasformazione a conferma della presenza di questo presidio ma anche della qualità delle prestazioni rese”, spiega Gianfranco Gafforelli, sindaco di Calcinate e presidente della Provincia di Bergamo.

E il segretario consigliere in Regione, il bergamasco Giovanni Malanchini, conclude:“Oggi abbiamo assistito alla nascita di una nuova eccellenza sanitaria sul nostro territorio, venuta alla luce grazie a una proposta dall’Asst Bergamo Est e alla determinazione dei nostri sindaci per rispondere alle esigenze dei malati alcologici e delle loro famiglie”.

Vuoi leggere Bergamonews senza pubblicità?
Iscriviti a Friends! la nuova Community di Bergamonews punto d’incontro tra lettori, redazione e realtà culturali e commerciali del territorio.
L'abbonamento annuale offre numerose opportunità, convenzioni e sconti con più di 120 Partner e il 10% della quota di iscrizione sarà devoluta in beneficenza.
Scopri di più, diventiamo Amici!
commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI