Quantcast
Mara Maionchi e Giorgio Gori aprono gli appuntamenti di Lazzaretto-Estate 2021 - BergamoNews
Da giovedì 17 giugno

Mara Maionchi e Giorgio Gori aprono gli appuntamenti di Lazzaretto-Estate 2021

Parte giovedì con “Seconde vite" talk show con Mara Maionchi e Giorgio Gori. Sabato 19 show dei The Kolors.

Lazzaretto – Estate 2021 parte giovedì 17 giugno con una serata speciale ad ingresso gratuito. In programma “Seconde vite”, talk con Mara Maionchi e Giorgio Gori alla scoperta delle seconde vite dei due protagonisti: storie e aneddoti che collegano la vita di Mara e quella dell’oggi Sindaco Giorgio Gori.

L’intervista sarà moderata da Gianluca Gazzoli, conduttore televisivo e speaker radiofonico.

A seguire La Meccanica dell’allegrezza concerto a cura di Graziano Gatti Quadri e Upper Lab: ispirato alle tradizioni bergamasche, sarà metafora di quello che la nostra Terra ha vissuto durante la Pandemia, a ritmo di jazz, rock e improvvisazione.

Venerdì 18 giugno si prosegue con MAXIMA. Solo la luna ci ha visti passare: Maxima parte dalla Siria per raggiungere l’Olanda nel 2015. E’ È una ragazza di 14 anni, in spalla uno zaino troppo grande e al collo il foulard della madre. Un viaggio fatto di confini mutevoli, di controlli, di piedi che sanguinano, di lunghe attese e preghiere sotto la luna del Mar Egeo. Al termine sarà possibile partecipare a una conversazione con Maxima Lava Suleiman, con l’autrice del libro Francesca Ghirardelli e con i protagonisti dello spettacolo teatrale.

Sabato 19 giugno, concerto dei The Kolors che torneranno ad esibirsi dal vivo in tutta Italia con il loro CABRIOLET PANORAMA TOUR. Dopo il successo ottenuto con brani come “Pensare male”, “Los Angeles”, “Non è vero” e “Mal di gola” e i primi posti della classifica radio, la band multiplatino è tornata col nuovo singolo Electro Funk “Cabriolet Panorama” ed è pronta a portare sul palco i più grandi successi.

Poi, sino al 21 agosto, un fitto programma di cabaret, con artisti come Raul Cremona, Leonardo Manera e Gioele Dix, di musica jazz, di musica classica, di pieces teatrali a cura di realtà importanti del territorio tra cui Fondazione Teatro Donizetti, Festival Pianistico, Festival DeSidera, Teatro Caverna, Teatro Ex Drogheria, e concerti di grandi artisti del calibro di Gianna Nannini, Arisa, Noemi, Giusy Ferreri, Enrico Nigiotti e tanti altri ancora da annunciare.

Come per la scorsa edizione, si è privilegiata una politica di prezzi dei biglietti calmierati, per favorire il più possibile la partecipazione di tutta la cittadinanza, con un range che va dai 5 ai 22 euro, a seconda della tipologia dello spettacolo.

Info: www.comune.bergamo.itwww.lazzarettobergamo.itIG @lazzaretto_bergamo_estate2021

IL CARTELLONE

Mara Maionchi


17 giugno, ore 20.30
Opening Lazzaretto – Estate 2021


Lazzaretto-Estate 2021

A seguire
La meccanica dell’allegrezza
A cura di Graziano Gatti Quadri e Upperlab

Il sestetto è formato da Graziano Gatti Quadri alla cornetta e voce, Massimiliano Milesi al sax tenore, Alberto Zanini alla chitarra, Dudù Kouatè alle percussioni, Luca Pissavini al contrabbasso e Stefano Grasso alla batteria. Il progetto è ispirato alle tradizioni bergamasche e si muove, tra jazz, improvvisazione e rock, lungo un percorso che vuole essere metafora di quello che ha vissuto la nostra terra durante il periodo della pandemia: si parte infatti dall’oscurità, dalle filastrocche “de pura”, quelle fatte per far spaventare i bambini, per arrivare alla luce, al repertorio “dell’allegrezza”, ovvero le melodie che i campanili suonavano durante le feste di paese. I ritmi africani si mischiano alle melodie popolari bergamasche e a forme antiche come “la ciaccona”, per arrivare a un finale festoso che vuole essere un auspicio di rinascita in musica.

Lazzaretto-Estate 2021

18 giugno, ore 21.30
MAXIMA. Solo la luna ci ha visti passare

Coproduzione Pandemonium Teatro – La Piccionaia. Regia e drammaturgia Lucio Guarinoni, con Francesca Bellini; scenografia, costumi e ombre Anusc Castiglioni; realizzazione scenografia Max Zanelli; luci Paolo Fogliato, collaborazione artistica Albino Bignamini. Spettacolo prodotto con il sostegno della Regione Lombardia, progetto NEXT.
Biglietto: euro 7+ d.p.
Non chiamiamola “storia di migrazione”. Questa è la storia di una generazione che ha visto tutto ed è pronta a tutto.

Maxima, aprile 2019
Quando Maxima parte dalla Siria per raggiungere l’Olanda è il 2015 e ha 14 anni. Aleppo, la sua città, è già da diverso tempo zona di guerra. Il padre e la madre acconsentono alla sua richiesta di partire. È vero, lei è la figlia femmina, ma è anche la più̀ forte spiritualmente.

Inizia così il suo viaggio, con accanto solo due amici di famiglia, in spalla uno zaino troppo grande e al collo il foulard della madre. Un viaggio attraverso la Turchia, la Grecia, la Macedonia, la Serbia. Un viaggio a piedi, in barca, o stipati al buio dentro un camion. Un viaggio fatto di confini mutevoli, di controlli, di camminate infinite e piedi che sanguinano, di preghiere sotto la luna del Mar Egeo. Un viaggio non solo fisico, ma anche emotivo e spirituale. Un viaggio di crescita. Potrebbe essere la trama di un racconto di finzione, un romanzo di formazione che narra l’impresa di un’eroina. Ma la storia di Maxima è una storia vera, che lei stessa ha raccontato insieme alla scrittrice e giornalista Francesca Ghirardelli.

Maxima è una dei 6 milioni di siriani che hanno lasciato il proprio Paese dallo scoppio della guerra. La sua non è una storia tragica, ma tiene dentro di sé la tragedia che ancora oggi attraversa la sua terra e quella di molti altri migranti che cercano asilo, una tragedia di cui l’Europa è complice. Per molti di loro il viaggio si è interrotto, e sono rimasti bloccati senza la possibilità̀ di superare un confine. Solo sull’isola di Lesbo, nel campo di Moria, nella primavera 2020 vivono in condizioni disumane circa 20.000 persone, in attesa di poter lasciare il campo. Questo non è solo uno spettacolo, è un progetto che vive oggi dell’incontro con Maxima e con Francesca Ghirardelli.

Un progetto che prova a tenere dentro di sé le storie di chi ancora oggi cerca di partire, di quelli che riescono ad arrivare e di chi invece non ce la fa. Un progetto fatto della forza di una ragazza 14enne che impara a prendersi cura di sé quando si trova davvero sola. Un progetto che vive dentro gli occhi di quella ragazza anni dopo, quando parlando a un gruppo di studenti poco più giovani di lei dice “Mi sembra di non avere più paura di niente”. Un progetto che prova a intrecciare un filo che parte dagli occhi di quella ragazza, pieni di tutto ciò che hanno visto, agli occhi di tutti quelli che sapranno guardare.

Lazzaretto-Estate 2021

19 giugno, ore 21.00
Cabriolet Panorama Tour – Concerto The Kolors

Biglietto: euro 13 + d.p.
Appassionati di rock e musica elettronica, i The Kolors (Stash Fiordispino alla voce e chitarra, il cugino Alex Fiordispino alla batteria e Daniele Mona ai synth) iniziano a collaborare a Milano nel 2009, anno in cui arriva anche il primo ingaggio professionale che li porta a diventare la resident band di uno dei locali più longevi e conosciuti della città: Le Scimmie.

Il loro nome inizia a crescere all’interno della scena milanese dei club underground e nel 2011 producono l’inedito “I Don’t Give A Funk”, brano che entra nella programmazione di MTV New Generation con un video al quale partecipa l’amico Andy dei Bluvertigo. La gavetta live li porta ad esibirsi in alcune date all’estero tra Stoccolma, Berlino e Londra, per poi tornare in Italia per aprire i concerti italiani di Paolo Nutini (luglio 2012), Gossip (novembre 2012), Hurts (marzo 2013) ed esibirsi come special guest della data romana di Atoms For Peace (giugno 2013).

Nel 2015 si aggiudicano la vittoria del programma TV “Amici” portandosi a casa anche il premio della critica. Nel maggio dello stesso anno pubblicano l’album “Out” (su etichetta Baraonda/Artist First) che arriva al primo posto della classifica degli album più venduti in Italia, posizione che mantiene per 12 settimane consecutive (un record), portandosi a casa 4 dischi di Platino. A trainare il successo del disco è il singolo “Everytime”, brano – certificato platino – tra i più programmati dalle radio italiane e scelto come colonna sonora degli spot Vodafone.

Da luglio a settembre i The Kolors suonano in tutta Italia con un tour SOLD OUT, esibendosi anche all’Open Air Theatre di Expo 2015 davanti a più di 10.000 spettatori, vengono nominati come Best Italian Act agli MTV European Music Awards 2015 e si guadagnano la copertina dell’edizione italiana di Rolling Stone. La band trionfa ai Kid’s Choice Awards 2016 di Nickelodeon (nella categoria “Cantante italiano preferito”) e ai TIM Music On Stage Awards come “Migliore Fan Base”, “Talento Italiano del Futuro” e “Miglior Look”. I The Kolors si esibiscono ai Wind Music Awards 2016 ricevendo il premio per il multiplatino del disco “OUT” e il 19 giugno partecipano agli Italian MTV Awards 2016 dove vincono nella categoria “Best Performance” e ritirano il premio “Mtv History”.

Nel frattempo, continuano a suonare dal vivo festeggiando il sold out per i due concerti evento all’Alcatraz di Milano e all’Atlantico di Roma del “The Kolors Live 2016” e aprendo il concerto romano dei THE1975, band inglese ai primi posti in tutte le classifiche.

Nel maggio 2017 esce “YOU”, il nuovo album registrato a Londra e anticipato dal primo singolo “What happened Last Night” feat. Gucci Mane & Daddy’s Groove. Il brano, che vanta anche la collaborazione con gli ex Oasis e Beady Eye Andy Bell e Gem Archer, è accompagnato da un video girato a Tokyo dai ragazzi di YouNuts!. Alla parte tecnica del disco hanno collaborato anche Tommaso Colliva (Muse) e Mark “Spike” Stent con il suo team (Ed Sheeran, Beyoncé, One Republic).

Dopo il secondo singolo estratto dall’album, “Crazy”, che vede ancora la band aggirarsi per le strade della capitale giapponese, il 20 ottobre arriva in radio la ballad “Don’t Understand”.

A febbraio 2018 i The Kolors partecipano per la prima volta al Festival di Sanremo con il loro primo inedito in italiano, “Frida (mai, mai, mai)”, brano che ha totalizzato più di 14 milioni di visualizzazioni su youtube e ha avuto un ottimo riscontro radiofonico. Ma è nel live che la band dà il meglio di sé e il resto dell’anno si esibiscono in giro per l’Italia presentando dal vivo il nuovo singolo “Come le onde” che li vede duettare con J-Ax. Il brano regala alla band oltre 3 milioni di stream e più di 6.7 milioni di view. Il 15 marzo 2019 esce il singolo “Pensare male”, in coppia con Elodie brano che diventa in breve tempo un successo sia radiofonico (per 3 settimane consecutive in vetta alla classifica dei singoli più programmati dalle radio italiane) e digitale (disco di Platino con oltre 41 milioni di view). Il 2019 si chiude con un altro inedito, questa volta in coppia con Guè Pequeno dal titolo “Los Angeles”, anch’esso molto apprezzato dalle radio che in breve tempo supera quota 3.8 milioni di stream e 4.9 milioni di view.

A distanza di 8 mesi, nel maggio 2020 esce “Non è vero”, altro successo sia radio che digitale con oltre 5 milioni di views a cui segue nel gennaio 2021 l’inedita “Mal di Gola”. La band multiplatino è tornata col nuovo singolo Electro Funk “Cabriolet Panorama” ed è pronta a portare sul palco i più grandi successi!

commenta

NEWSLETTER

Notizie e approfondimenti quotidiani sulla tua città.

ISCRIVITI

Per favore, disabilita AdBlock per continuare a leggere.

Bergamonews è un quotidiano online gratuito che non riceve finanziamenti pubblici: l’unica fonte di sostegno del nostro lavoro è rappresentata dalle inserzioni pubblicitarie, che ci permettono di esistere e di coprire i costi di gestione e del personale.
Per visualizzare i nostri contenuti, scritti e prodotti da giornalisti a tempo pieno, non chiediamo e non chiederemo mai un pagamento: in cambio, però, vi preghiamo di accettare la presenza dei banner, per consentire a Bergamonews di restare un giornale gratuito.
Vuoi continuare a leggere BergamoNews senza pubblicità? Scopri come su bergamonewsfriends.it